devon e cornovaglia, exmoor

Viaggio on the road con una neonata tra Exeter, Dartmoor e Exmoor National Park

Oggi vi voglio parlare di una vacanza che mi sta molto a cuore. Il primo viaggio itinerante con la nostra bimba di 8 mesi. Il tour completo è partito da Londra Gatwick per attraversare Devon e Cornovaglia, rientrando sempre da Gatwick. Il giro completo è durato due settimane. Qui vi racconterò la prima parte, alla scoperta del Devon con neonata, tra i bellissimi parchi del Dartmoor ed Exmoor National Park.

Noi abbiamo scelto London Gawick per la convenienza di orarie di costi, ma l’aeroporto più vicino a questi parchi è Bristol. Tenete conto che Bristol è anche un piacevole luogo da scoprire. Noi ci siamo passati e abbiamo apprezzato in particolare l’Harbourside e il ponte sospeso di Clifton.

 

EXMOOR NATIONAL PARK

Provenendo da Bristol, potrete attraversare l’Exmoor National Park prendendo la A396. Il primo paesino che s’incontra è Dunster, grazioso villaggio medievale. Fate un giro per ammirare l’antico castello ed il mercato della lana. Vi consigliamo anche di non perdere assolutamente la Locks Victorian Tea rooms and garden. Qui inizierà la serie delle nostre deliziose merende a base di Cream Tea! Lo conoscete? Sarà la delizia di grandi e piccini!

Si tratta di un’evoluzione dell’afternoon tea inglese. Si sviluppa in Devon e Cornwall nell’Ottocento. Proprio qui, infatti, ha origine uno dei suoi ingredienti fondamentali: la clotted cream. Se vi affascina il rito del Cream Tea scoprite di più qui.

In ogni caso è buonissima e noi ne diventiamo “addicted”. Da quel momento cercheremo di fare ogni merenda della vacanza a base di Cream Tea!

Dopo un’altra mezz’ora di piacevolissima strada tra prati, boschi, mucche e pecore, arriviamo a Porlock.

Cucù! Riesci a vedere la mucca?

Alloggiamo in una bella locanda nei pressi di Porlock: si tratta di un piacevole ristorante e B&B, immerso nel verde.

Proseguiamo l’indomani lungo la strada panoramica che costeggia l’Exmoor Heritage Coast, passando da Lynton. Questa strada costeggia scogliere tra le più alte della Gran Bretagna e offre vedute veramente spettacolari.

devon e cornovaglia con neonata
Strada panoramica nei pressi di Lynton

MORTEHOE

Usciti dall’Exmoor National Park ci fermiamo ancora lungo la costa, a Mortehoe. Qui lasciamo l’auto nel centro paese: due case, un pub e una chiesetta! Questo paesino è un’ottima sosta per fare una gradevole passeggiata panoramica, con verdi prati a strapiombo sul mare e un faro. Il cammino non è adatto al passeggino quindi vi consigliamo di usare il marsupio. Questo strumento si rivelerà fondamentale e strategico per tutta la vacanza. Per il peso di una bimba sotto l’anno è perfetto e portabilissimo.

viaggio in devon con neonata
Mortehoe

ATTRAVERSO LA CORNOVAGLIA

Riprendiamo la nostra strada in auto per circa tre ore. Per fortuna siamo dopo pranzo e Laura fa la nanna per oltre due ore. Passiamo per Bude e Newquay, note località turistico balneari. Ma non è la spiaggia ciò che vi consigliamo in Cornovaglia. Noi l’abbiamo amata per i suoi punti panoramici, fari, scogliere e teatri a picco sul mare. Dedicatevi, inoltre, a degustare le sue specialità gastronomiche. Oltre al cream tea, il cornish pastry (scopri qui la cucina della Cornovaglia) , ad esempio, è tra i cibi più famosi e diffusi d’Inghilterra. Ha persino ottenuto l’indicazione geografica protetta dall’Unione europea!

IN VACANZA DURANTE LO SVEZZAMENTO

E per il mangiare di Laura, vi chiederete? A otto mesi, in effetti, eravamo in pieno svezzamento. Non abbiamo mai ordinato niente di specifico per lei al ristorante/pub, al massimo assaggiava dai nostri piatti.

Piuttosto ci siamo organizzati portando da casa un po’ di scorte. Vasetti di omogeneizzati di verdure, carne e pesce, le sue farine di cereali e un mini fornellino elettrico, con pentolino annesso. Questa scelta è stata provvidenziale: anche quando abbiamo alloggiato in hotel o B&B, potevamo preparare le pappe a Laura, dandogliele subito o più tardi, quando mangiavamo anche noi, mettendole nell’apposito termos.

DI NUOVO NEL DEVON: VERSO IL DARTMOOR NATIONAL PARK

Dopo la nostra tappa in Cornovaglia, rientriamo nel Devon proprio dal Dartmoor National Park. Lungo il percorso potreste voler visitare l’Eden Project. Si tratta delle serre più grandi al mondo, per toccare con mano la biodiversità dell’intero pianeta. Se viaggiate con bambini dai sei anni in su, può valere sicuramente la pena. Noi con una neonata abbiamo preferito rimandare la visita!

Entriamo, dunque, nel cuore del Dartmoor National Park. Se venite da ovest come noi, vi consigliamo la strada che parte da Tavistock per Princetown. Presto incontrerete i “Tor”, le famose alture di granito che interrompono la monotonia del verde paesaggio della brughiera. Le più alte sono molto suggestive. Nel periodo preistorico molte delle rocce che costituiscono i Tor furono radunate per formare tumuli, grandi sepolture e cerchi di pietre. Questi manufatti preistorici presentano molti punti in comune con quelli di Stonehenge, solo 180 km più a est. Si ritiene che entrambe possano essere opera dello stesso popolo antico.

Sia in questa parte, sia intorno a Widecombe-in-the-Moor, potrete avvistare branchi di pony che vivono nel parco allo stato selvaggio. Ce ne sono di tutti i colori e di tutte le età! Sono abituati all’uomo e quindi poco impauriti: questo vi permetterà di passare parecchio tempo a osservarli e scattare tante fotografie con loro!

devon cornovaglia e exemoor
Cavalli allo stato brado

Potete proseguire lungo la strada principale fino a Postbridge. Di lì deviate verso Widecombe-in-the-Moor, per ammirare questo piccolo e pittoresco villaggio: le caratteristiche casette con il tetto di paglia, la sua chiesetta medievale, con la croce celtica nel prato che la circonda, insieme ad un piccolissimo cimitero con tombe antiche. Poi proseguite per Bovey Tracey. Di lì si esce dal parco per immettersi nell’autostrada che porta verso Exeter.

ALLA SCOPERTA DI EXETER

Troveremo il nostro B&B, Lower Allecombe Farm, anche se con qualche difficoltà. In effetti, è posizionato tra un dedalo di viuzze ed un altro, in una fattoria a Rockbeare, in un quartiere agricolo alle porte di Exeter. L’atmosfera è davvero tranquilla e gradevole, ideale per famiglie con bambini. La farm comprende, oltre alla casa, una serra, una scuderia e una stalla. Il nostro appartamento è su due piani e molto spazioso, con un’ampia cucina che useremo anche per preparare le pappe di Laura.

La nostra ospite è una pensionata riconvertitasi in farmer L’English breakfast è ottima. Gli ingredienti, infatti, sono freschissimi: pomodori e funghi coltivati direttamente nella farm, ottimo bacon e uova di produzione propria.

Soggiorneremo qui due notti, anche per visitare, con la nostra pargola, la piacevolissima città di Exeter. Se siete alla scoperta del Devon vi consigliamo proprio una sosta in questa città! Vi sono diverse attività interessanti e family friendly: dalla visita alla cattedrale e ai canali, all’esperienza unica della visita all’asta del bestiame.

cattedrale di exeter
Exeter Cathedral

JURASSIC COAST

Infine, non si può lasciare il Devon senza una scappatina alla splendida Jurassic Coast. Già dal nome è evidente il suo interesse dal punto di vista preistorico e per la quantità di fossili qui ritrovati.

La nostra prima tappa qui è Ladram Bay. Questo è stato il posto più affollato di tutta la nostra vacanza. Ciò nonostante, la baia con lo sperone roccioso nel mare è sicuramente incantevole.

Ci dirigiamo poi verso Branscombe. Qui la situazione è decisamente più tranquilla. Pranziamo al pittoresco e validissimo Mason Arms, con uno dei migliori Fish&Chips mai gustati in UK. Dopo pranzo ci dedichiamo a passeggiare nei prati e sulle alture circostanti, che regalano stupende vedute della costa, percorriamo anche il bel sentiero costiero che in due miglia arriva fino a Beer.

devon e cornovaglia
La costa tra Branscombe e Beer

Le ultime magnifiche tappe del la nostra visita alla Jurassic Coast saranno Durdle door e Llulworth Cove, ormai sconfinando nel Dorset.

Questi luoghi sono meno famosi all’estero della nota Cornovaglia, ma altrettanto belli, se non di più. Fateci un pensierino per una vacanza alla scoperta del Devon…magari proprio con neonato al seguito!

(testi e fotografie di Elisa Scuto del blog Piccoli Grandi Viaggiatori)


Guest Blogger

Questo post è stato scritto da un “Guest Blogger”. Quantomanca è sempre lieto di ospitare altri appassionati di viaggi desiderosi di condividere le loro esperienze con i suoi lettori.
Se vuoi raccontare anche tu un viaggio, o hai scoperto una meta interessante per le famiglie, vai alla nostra pagina COLLABORA CON NOI per maggiori dettagli.

Collabora con noi: pubblica e condividi su Quantomanca i tuoi diari di viaggio con la famiglia