bodie città fantasma california

Durante il nostro tour della California e dei Parchi Nazionali, prima di raggiungere lo Yosemite National Park, ci siamo fermati a Mammoth Lakes (leggi qui l’ articolo), un luogo che non solo regala panorami mozzafiato, ma si trova anche vicino ad una delle più famose città fantasma, Bodie.

Bodie si trova 60 miglia a Nord di Mammoth Lakes e fermandosi qui un paio di notti è una bella escursione dove trascorrere una giornata insieme al Mono Lake, il lago è di origine vulcanica e risale a circa 700.000 anni fa e è il paradiso di molte specie di uccelli.

La strada sale tra lunghe distese di pascoli e gli ultimi tre chilometri del percorso si percorrono lungo una strada sterrata accidentata, circondata da montagne desolate, come se già fossero un presagio dell’ abbandono di questo luogo. E ‘difficile immaginare che un tempo si arrivava qui a cavallo o in carrozza come facevano i residenti di Bodie.

bodie città fantasma california

Bodie è decisamente un luogo molto suggestivo che fa fare un tuffo indietro nel passato per ritrovarsi direttamente in una città mineraria del 1800 e la sua storia  incanta anche i bambini che difficilmente avranno modo di vedere altrove una città fantasma. Già, perchè qui non è come entrare nel set di un film, dove tutto è ricreato. Qui non ci sono effetti speciali, sangue finto, costumi che rendono il luogo volutamente spettrale. A Bodie hanno veramente vissuto delle persone, famiglie con combini, insegnanti, preti, banditi e minatori. E’ semplicemente la storia stessa della città e gli edifici abbandonati che sono rimasti che rendono sinistro questo luogo.

bodie città fantasmaBodie è semplicemente una città deserta che risale a più di 100 anni fa.

La storia di Bodie

Durante la corsa all’ oro, e nel suo periodo di massimo splendore dal 1877 al 1881, Bodie era una città in piena espansione con una popolazione di quasi 10.000 persone.

Verso la fine del 1910, tuttavia, le vene d’oro cominciarono a scarseggiare e le miniere vennero chiuse. La gente ha cominciato così ad andare via da Bodie così rapidamente come sono arrivarono tre decenni prima. Durante gli anni venti, negli anni del proibizionismo,  Bodie grazie al suo isolamento divenne il centro per il whisky illegale e il gioco d’azzardo.

Ma la fine di Bodie avvenne il 23 giugno 1932, quando un grande incendio, alimentato da forti venti, travolse la città e distrusse la maggior parte dei suoi edifici. Il risultato è quello che si può vedere oggi: una città fantasma.

Oggi è possibile passeggiare per le strade deserte che sono più o meno le stesse di di quando gli ultimi residenti se ne andarono, spesso lasciando i loro averi. Bodie è esattamente come ci si immagina sia stata una vecchia città di epoca pionieristica, con case di legno fatiscenti, chiese e strade sterrate. È sorprendente come si sia conservato ogni dettagliato, dai banchi di scuola polverosi, ai muri delle case coperti da carta da parati, ai mobili fatiscenti.

Dal 1962 Bodie è un Parco Storico Nazionale della California e conservato in uno stato di “degrado arrestato” e per entrare bisogna pagare un biglietto.