Quando si visita la Cornovaglia, una sosta d’ obbligo è il  Minack Theatre,  un luogo spettacolare,  la realizzazione di un sogno nato 100 anni fa grazie alla visione di una donna fantastica:  Rowena Cade che con tutte le sue forze si fece carico di ricavare un teatro dalla roccia.

Al posto di una canalone circondato da  ginestre ed erica con sotto il mare dell’Oceano Atlantico é riuscita ad immaginare il luogo ideale dove costruire un anfiteatro.

La Cade era una donna dal carattere forte e determinata nonché amante delle rappresentazioni teatrali che si dedicò in prima persona alla creazione di questo luogo magico. Una serie di gradinate semicircolari realizzate in pietra e ricoperte per la maggior parte d’erba accolgono gli spettatori. Il palco ha una scenografia semplice costituita da archi e colonne in calcestruzzo. Ma d’altronde qui lo scenario più spettacolare ce lo regala la natura.

Oggi possiamo assistere ad uno spettacolo o ad un’opera in uno degli ambienti piú incredibili che esistano,  seduti su una scogliera a picco sul mare affacciata sul panorama spettacolare della baia di Porthcurno.

Siamo andati la mattina anche per assistere ad uno Storytelling, una storia per bambini che sebbene era in inglese è stata molto apprezzata anche da chi non conosceva questo idioma. Un bravissimo attore, solo sul palco è riuscito a coinvolgere i piccoli spettatori in maniera divertente.

Una volta finita la rappresentazione è impossibile lasciare questo luogo senza soffermarsi a scoprire tutti i dettagli che formano questo teatro: i sedili di cemento con inciso il nome e l’ anno dei diversi spettacoli, i fiori dal profumo mediterraneo, i gabbiani che volteggiano nell’ aria.

Una mostra racconta la storia del teatro e soprattutto di Rowena Cade attraverso i racconti di chi l’ ha conosciuta e le foto che la immortalano, mentre mischia il cemento o porta via i detriti.

Se dovessi dire quale luogo della Cornovaglia mi ha colpito di più, il Minack Theatre si colloca tranquillamente al primo posto. Anche se quando l’ abbiamo visitato era una giornata uggiosa, la vista di questa meraviglia ci ha deliziato immensamente.