festa las fallas valencia

La festa de Las Fallas di Valencia  é un appuntamento da non perdere ed anche un’occasione perfetta, tra le altre cose, per trascorre qualche giorno di inizio primavera in una splendida città come Valencia.

Perchè andare alla festa de Las Fallas con i bambini

E se raccontassi ai tuoi figli che partirete per una città dove il traffico scompare dalle strade per alcuni giorni per fare posto a dei pupazzi giganti? Dove le persone si radunano a migliaia per vedere degli spettacoli pirotecnici, non importa se è giorno o notte? E dove la cioccolata calda è la bevanda ufficiale ed è permesso macchiarsi e leccarsi le dita per inzuppare le frittelle tipiche?

Questo paradiso si trova a Valencia durante i festeggiamenti delle Fallas. La festa ha inizio presso una delle due solenni torri ancora presenti in città che appartenevano alle antiche mura. Qui si svolge La Cridà, la chiamata che dà il via a questa festa e che può essere molto divertente da vivere in famiglia.

Gli spettacoli pirotecnici

Dal 1º marzo ogni giorno alle 14 c’è l’appuntamento con la mascletà che ha luogo in Plaza del Ayuntamiento, nel centro della città. Si tratta di un concerto di esplosioni di chili di polvere pirica che dura pochi minuti ma che fa venire la pelle d’oca a chiunque. Con i bambini bisogna rimanere lontani per non spaventarli e raccomandare loro di tenere la bocca aperta per permettere al suono di fluire e non provocare fastidio ai timpani. Appena si saranno abituati, vorranno ritornare ogni giorno!

Se resistono svegli, bisogna portare i bambini a vedere i fuochi d’artificio che illuminano Valencia ogni notte dal 15 al 18, in particolare l’ultimo giorno che è quello in cui si svolge la Nit del Foc, la notte del fuoco, che è riservata al migliore spettacolo pirotecnico.

Il giorno 15 è la giornata principale delle Fallas per i bambini. Tutti i pupazzi infantili, all’incirca 400, vengono sistemati per le strade durante quella che si chiama La Plantà. E il giorno successivo altri 400 pupazzi che possono arrivare ai 25 metri d’altezza riempiranno le strade di Valencia con scene piene d’umorismo e pupazzi che faranno ridere i più piccoli della casa.

La cioccolata con le frittelle alla zucca

Per fare colazione o merenda, l’appuntamento è presso la Horchatería El Siglo, nel centro storico o la Casa de l’Orxata, nel Mercado de Colón; qui, per qualche giorno, la bevanda tipica di Valencia, la horchata, viene sostituita dalla cioccolata in tazza. La cosa più tipica delle Fallas è inzuppare nella cioccolata le popolari frittelle di zucca o i churros. In questi giorni tutto è permesso, perfino leccarsi le dita! I bambini potranno inoltre vedere come per la strada le esperte “buñoleras” dimostrano la loro abilità realizzando questi dolci tipici usando una mano sola!

Un altro appuntamento che piacerà ai bambini è andare alla Ofrenda. I giorni 17 e 18 migliaia di falleros agghindati negli abiti regionali sfilano a ritmo di musica per offrire i loro fiori alla patrona della città, la Vergine degli Abbandonati. Per l’occasione si sistema nella piazza che porta il suo nome una figura gigantesca della Vergine il cui manto viene decorato con i fiori in modo da formare uno spettacolare motivo colorato.

Il giorno 19 marzo arriva il finale, o l’inizio, a seconda di come lo si voglia vedere. Alle 19 la popolare Cabalgata del Fuego lascerà a bocca aperta tutta la famiglia grazie ad una sfilata continua di carri, musica e giganti per le vie del centro.

Di notte tutti i monumenti arderanno al fuoco che rappresenta la purificazione e la rinnovazione per dare il benvenuto alla primavera. Alle 22 i pupazzi infantili si congedano mentre i bambini formano un cerchio intorno alle braci e i più coraggiosi le saltano. Alle 24 è il turno dei pupazzi più grandi. E il giorno seguente la città recupera la normalità e il silenzio in modo sorprendente.

Museo de Las Fallas

Il Museo de Las Fallas è situato vicino alla zona de las Artes y las Ciencias e vi sono conservati i “ninot” vincitori della festa di San Giuseppe dagli anni 50 ad oggi. E anche una occasione per vedere come negli anni sono cambiate le tecniche e i costumi nella realizzazione di queste statue.

Per maggiori informazioni per organizzare le vostre vacanze a Valencia, visitate il sito ufficiale di Turismo Valencia.

Dove dormire

Hotel Primus Valencia – Recensione

Holiday Inn Valencia
L’hotel è situato vicino alla città della Scienza e delle Arti. Il centro è facilmente raggiungibile in autobus e la fermata è proprio davanti all’ hotel.
Per le famiglie ci sono a disposizione delle camere familiari con letto e divano letto e fino a due bambini dormono gratuitamente nella camera dei genitori.