significato del nome Pasqua

Pasqua deriva dal nome ebraico Pesah, che dovrebbe significare passaggio. Oggi il termine pasqua è simile in molte lingue europee

France – Paques
Spain – Pascua
Albania – Pashke
Greece – Pascha
Norway – Paaske
Holland – Pasen
Sweden – Pask

La Pasqua non viene celebrata ad una data fissa, ma cambia ogni anno. Ciò dipende che la data si calcola in base alla luna

La Pasqua più antica è quella ebraica, con la quale si celebra la liberazione del popolo di Mosè dalla schiavitù in Egitto e viene festeggiata in occasione del primo plenilunio dopo l’equinozio di primavera.

La Pasqua cristiana celebra, invece, la Resurrezione di Cristo e viene festeggiata la domenica successiva al primo plenilunio dopo l’equinozio primaverile.

La festa è legata anche al risveglio della natura.

Pasqua ha sempre avuto risonanze agresti e risale ad un’antica celebrazione con cui veniva festeggiato l’arrivo della primavera tramite offerte di ringraziamento, tra cui le primizie dei campi, e sacrifici di agnelli, la cui carne veniva consumata con un pasto rituale.

Oggi come in passato si ritrovano sulla tavola le spighe di grano tramutate in pane, le erbe, le uova, l’agnello, caratteristici alimenti della Pasqua.