citta€-della-domenica

CHE COS’È

La “Città della Domenica” è un parco divertimenti naturalistico che offre un raro connubio tra l’amore per l’ambiente e il contatto con gli animali, oltre ad attrazioni e animazioni per famiglie: visitarlo è un’occasione unica per trascorrere una giornata spensierata, immersi nella natura, stimolando la fantasia e immergendosi nella cultura.

Il parco si sviluppa su una superficie di oltre 40 ettari, lungo una collina che sovrasta la città di Perugia e che offre ai visitatori un magnifico panorama su uno degli scorci più belli dell’Umbria.

 

STORIA

Città della Domenica è il primo parco divertimenti d’Italia.

Fu ideato e realizzato alla fine degli anni ’50 da Mario Spagnoli (1900-1977), illuminato imprenditore perugino, figlio di Luisa Spagnoli (la donna che ha inventato i Baci Perugina e creato l’omonima casa di moda).

Il parco era rivolto soprattutto ai bambini e per questo fu realizzato un percorso ispirato al mondo delle favole con numerose attrazioni che è possibile ammirare ancora oggi.

Negli anni 90 sono stati effettuati vasti interventi di rinnovamento ed è stato realizzato il Rettilario.

In occasione del cinquantesimo anniversario, è stata avviata un’operazione di rilancio introducendo nuove animazioni e nuove attrazioni.

ATTRAZIONI

La visita comincia nella Stazione Centrale, da dove, ogni mezz’ora, parte il Trenino storico che accompagna i visitatori alla scoperta del Parco. Nel primo tratto si passa attraverso il bosco incantato, dove è possibile ammirare le casette dei folletti: i più attenti potranno avvistare daini, scoiattoli e mufloni in libertà. Dopo  si entra nell’area della Fattoria, popolata dai più classici animali da cortile della tradizione italiana: galline, maiali, mucche da latte… Qui sarà effettuata la prima fermata.

Alle spalle della fattoria, percorrendo un sentiero interno, si arriva all’itinerario faunistico, lungo il quale troverete numerose specie di volatili che allieteranno la vostra gita con i loro canti. Nell’area zoologica, i recinti con numerosi animali: canguri, bisonti, yak, renne, struzzi, antilopi, oltre ai simpatici Marà, le lepri della Patagonia.

Oltre la Fattoria comincia anche il percorso fantastico, con la Torre di Merlino, oltre la quale si dipana il sentiero che porta al Castello della Bella Addormentata costeggiando il Congresso delle Streghe.

Alla seconda fermata del Trenino si entra nel mondo delle Fiabe, dove è possibile visitare i luoghi che hanno popolato la fantasia di tutti noi: si scende al Villaggio di Pinocchio e poco distante si trovano  Cappuccetto Rosso, Biancaneve, fino a Pierino, protagonista di tante storielle per bambini.

C’è spazio anche per la mitologia e la storia, con il Cavallo di Troia, il Mulino di Don Chisciotte, il Labirinto del Minotauro, fino al Missile con vista panoramica sulle principali bellezze dell’Umbria.

Alla terza fermata si entra in pieno Far West!

I bisonti americani danno il benvenuto ai visitatori all’altezza del saloon, da dove arrivano le melodie tipiche dei Climbers. Di fronte, c’è Fort Apache e il Villaggio degli Indiani, cui è possibile accedere anche attraverso il ponte matto sospeso nel vuoto.

 

SPETTACOLI

La Fattoria degli antichi mestieri.

Baby e Chicca sono i due maialini neri che aiutano il fattore nelle faccende di tutti i giorni. Sono simpaticissimi e si lasciano accarezzare. In cambio però chiedono un po’ di latte. Saranno gli stessi bambini ospiti del Parco a procurarlo, mungendo le mucche Mamy e Rosina, due stupendi esemplari Frisone che riescono a dare fino a 60 litri di latte al giorno. Prima però, i bambini dovranno imparare a governare gli animali, dare da mangiare alle caprette Billy e Bella e recuperare le uova dal pollaio.

Lo Sceriffo di Fort Apache.

Da tempo ormai, le giornate nel Vecchio West trascorrono tranquille, grazie allo sceriffo Ace Cooper. Lontani i tempi delle rapine e delle sparatorie. Persino il direttore della banca locale, John Patterson, trasporta l’incasso della giornata senza più bisogno di scorte. Ma il bandito Jesse James è sempre in agguato, veloce nel mettere a segno un’altra delle sue sanguinose rapine. Allo sceriffo servirà l’aiuto dei bambini del Parco per assicurare alla giustizia il pericoloso fuorilegge, dopo un emozionante e divertente duello.

 

Il volo dei rapaci nel Canyon del Grifone.

Circa 3 metri di apertura alare, simbolo della città di Perugia, tra mito, realtà e antiche leggende, a Città della Domenica potrete ammirare il Grifone, uno dei più grandi rapaci del nostro continente. Lo spettacolo sarà introdotto da un esibizione di Falconeria, antica arte medievale che vede protagonisti falchi, poiane, gufi e aquile.

 

ANIMALI

Esotici e del continente europeo

In numerosi recinti è possibile ammirare a distanza ravvicinata, ma in completa sicurezza, specie provenienti sia da paesi esotici che dal nostro continente, offrendo la gioia di apprendere e soddisfare le proprie curiosità.

In libertà

In tutto il parco è poi possibile imbattersi in bellissimi gruppi di daini, scoiattoli e mufloni che vivono in libertà e talvolta si lasciano avvicinare dai visitatori per una foto.

TORRE DI DARWIN – RETTILARIO

La Torre di Darwin è una costruzione circolare di oltre 1000 mq.

Ospita su due piani un percorso evoluzionistico con reperti fossili (il più antico risale ad un milardo di anni fa). Un importante scheletro di Dirosauro (una specie di coccodrillo risalente al periodo dei dinosauri) introduce il percorso evoluzionistico mostrando esemplari vivi di alligatore e sauri.

Il Rettilario è tra i più grandi d’Europa. Al suo interno sono stati ricreati diversi habitat per sauri e serpenti, tenendo conto della loro provenienza e delle loro necessità climatico-ambientali (pioggia artificiale, substrati termici).

 

CINEMA 6 D

Una delle novità del 2013 è il Cinema 6D. Una sala riservata (otto posti) all’interno della quale vengono proiettati brevi filmati tridimensionali che coinvolgeranno gli spettatori in avventure immersive, grazie ai movimenti dei sedili e agli altri effetti (luci stroboscopiche, spruzzi d’acqua, folate di vento).

 

SALA GONFIABILI

Il luogo che da sempre mette in crisi gli scienziati, dove i bambini sfidano la forza di gravità senza mai stancarsi. Entrano con facilità ma non vogliono mai uscire! Ideale per feste private.