liguria con i bambini - imperia
Imperia vista dal mare

Chiediamo spesso ai nostri lettori o ad altri Blogger di descriverci il territorio in cui vivono perchè nessuno meglio di chi ci abita, conosce i propri luoghi e può fornire indicazioni dettagliate su cosa vedere o dare preziosi consigli per scoprire zone lontane dalla folla, ma ugualmente affascinanti e soprattutto ideali per essere visitate insieme ai bambini.

Oggi ospitiamo Elisa, l’ ideatrice del blog Piccoli Grandi Viaggiatori che ci parla del Ponente Ligure. Tra l’ altro la ringraziamo in modo particolare perchè ci ha inviato questo racconto ad un giorno dal parto. (Le donne sono veramente una forza della natura!!!)

PONENTE LIGURE “SLOW” CON BIMBI

Oggi mi trasformo per voi in viaggiatrice della mia terra, il Ponente ligure. Vi dirò come godere di una piccola parte delle sue bellezze con i vostri bimbi e vi darò qualche dritta to live and eat like a local!

QUANDO VENIRE

Un consiglio? La Riviera ligure di Ponente è sempre bella, ma come tutti i luoghi senza ressa il vostro soggiorno sarà molto più gradevole. Se potete, evitate le due settimane centrali di agosto: le spiagge sono affollatissime, il traffico cittadino raggiunge il suo picco, e trovare parcheggio è spesso un’impresa. Fuori da questo periodo le cose migliorano molto. Il periodo ideale va da maggio a luglio, e poi di nuovo settembre, per godersi costa ed entroterra al meglio!

IMPERIA – LA COSTA

Partiamo da Imperia, estrema provincia ligure al confine con la Costa Azzurra. Città dalle due anime, Porto Maurizio e Oneglia, borghi separati e ostili fino all’epoca fascista, quando furono accorpati. Porto Maurizio è la parte più antica e turistica, con il porto e la maggior parte delle spiagge. E’ da qui che vi consiglio di iniziare la vostra avventura, scegliendo un bell’albergo vicino al mare, magari a Borgo Marina.

BORGO MARINA

Questo borgo è davvero child friendly. Qui si trovano le principali spiagge di sabbia della città, una bella passeggiata lungo il porticciolo fino in cima al faro, area giochi per bambini e tre gelaterie spettacolari, tutte affacciate sulla piazza: la storica “Pinotto” e le altre due della stessa proprietà “L’acquolina”. E’ d’obbligo, quindi, prendere un gelato ai vostri bimbi!

A gennaio poi, è stato inaugurato il Museo Navale Internazionale del Ponente ligure. Quest’estate sarà aperta la sua ultima sezione, ma offre già interessanti ricostruzioni reali e in 3D – come la galleria del vento – che affascineranno i più piccoli. Qui potete controllare gli orari di apertura e conoscere gli altri musei cittadini.

Museo Navale Internazionale del Ponente ligure

Una prima giornata in spiaggia è d’obbligo. Qui è ideale per i bimbi. Sulla riva sabbiosa si possono fare castelli, giocare a palla…L’acqua è bassa per molti metri e cristallina. C’è un tratto libero vicino al molo, per il resto sono tutte spiagge attrezzate con ogni comfort.

spiagge liguria per bambini
Il mare di Borgo Marina

BORGO FOCE

Preferite le spiagge di ciottoli? No problem! Da Borgo Marina basterà salire verso la stupenda passeggiata degli innamorati e percorrerla tutta (massimo 10 minuti), godendo di bellissimi scorci, fino ad arrivare a una prima spiaggetta in parte di sassi, in parte di scogli, protetta da un bel molo. Qui trovate sia spiaggia libera sia attrezzata. Finito il bagno, potreste voler mangiare un boccone in uno dei bei locali della piazzetta del borgo.

spiagge liguria per bambini
Borgo Foce

IL CENTRO STORICO – BORGO PARASIO

La vostra prima giornata imperiese dopo la spiaggia e un po’ di ristoro, non può dirsi completa senza salire nella città vecchia, “Il Parasio”. Vi consiglio di salire a piedi, in quanto da Borgo Marina parte un servizio di due ascensori che vi porterà già a buon punto, su una terrazza con un’incantevole vista mare. Da qui salirete ancora un po’ di scale, ma la fatica sarà ripagata dalla vista sempre più aperta…fino ad arrivare alla chiesa di San Leonardo, originario del luogo e patrono di Imperia, e poi al bellissimo Oratorio di San Pietro e alle logge di Santa Chiara. Raramente troverete una vista mare più bella da un Oratorio, e le logge si prestano a numerose foto artistiche. Qui l’atmosfera è tranquilla e idilliaca, se poi verrete con la luce del tramonto, sarà indimenticabile.

Tramonto visto dal Parasio

LA PISTA CICLABILE DEL PONENTE LIGURE – DA SAN LORENZO AL MARE A OSPEDALETTI

Pima di lasciare la costa dovete esplorare con i vostri bimbi almeno un pezzo dei 24 km di pista ciclabile! Si tratta dell’ex linea ferroviaria costiera tutta pianeggiante, ora percorribile in bici, a piedi, con i roller, etc. Si parte dal vicino paese di San Lorenzo al Mare (direzione Francia), per altro molto carino, e da lì si può proseguire sulla ciclabile fino a Sanremo e Ospedaletti. Se non avete l’auto, il servizio bus di linea di RT collega Imperia a San Lorenzo ogni mezz’ora circa, in una decina di minuti. Non preoccupatevi se non avete le bici, a San Lorenzo vi sono punti di noleggio per bici, tandem e risciò!

L’ENTROTERRA

Non avrete davvero visitato la Liguria senza aver “assaggiato” almeno un pezzo del suo entroterra. Vi sono moltissime vallate che offrono luoghi e attrazioni diverse, ne ho scelta una per darvi un’idea della ricchezza di attività, tutte ideali per famiglie!

ALLA SCOPERTA DELLA VALLE ARROSCIA!

Da Imperia Oneglia salite lungo la statale 28 verso Pieve di Teco, alla rotonda prima di arrivare a Pieve di Teco deviate per Rezzo. Da Rezzo seguite la strada sterrata di circa 2,5 km per il Santuario di Maria Bambina. Posto in mezzo ad un bosco, è un luogo incantevole già all’esterno, con splendida vista sulla vallata e sul borgo, per non parlare dei cicli ad affresco interni (del primo ‘500) e della statua di Maria bambina di Filippo Parodi. I bambini potranno divertirsi tra piante secolari e castagneti – e godersi un po’ di fresco – mentre voi potreste decidere di degustare/acquistare qualche formaggio locale nell’adiacente azienda agricola, oppure potreste valutare di mangiare nel suo piacevole agriturismo.

Foto credit: Santuario di Maria Bambina a Rezzo

Se volete un altro ottimo suggerimento per il pranzo, riprendete l’auto e proseguite per Gavenola, impiegherete una mezz’ora. Dovete ritornare indietro verso la grande rotonda di prima, ma questa volta prendere per Vessalico-Gavenola. Se siete consumatori di aglio in cucina vi consiglio, passando da Vessalico, di fermarvi ad acquistare una testa del pregiato aglio di Vessalico (presidio Slow Food). E’ molto delicato e rinomato, la sua produzione non copre mai tutta la stagione perché va letteralmente a ruba!

Il pregiato Aglio di Vessalico

Seguendo le indicazioni per Gavenola affronterete dei alcuni tornanti che vi porteranno in cima al borgo. Prima del centro abitato troverete sulla sinistra, davanti ad una magnifica terrazza con vista vallata, il “Ristorante Marilena”. Potreste decidere di fermarvi subito qui e proseguire dopo la visita.

Vista Vallata da Gavenola

Il ristorante da solo merita la visita a Gavenola, è uno di quei posti tipici dell’entroterra ligure di ponente in cui cucina ancora la nonna, la sfilza di antipasti – indimenticabili – è infinita. Per chi sopravvive, vi sono degli ottimi primi di pasta fatta in casa (ravioli, tagliatelle…) e/o dei secondi di carne. Il prezzo è onestissimo e non supera mai i 30 euro anche mangiando tutto, annaffiato di vino della casa. I proprietari sono molo gentili e accoglienti con i bimbi e sono dotati di seggioloni. Il locale è semplice ma spazioso, offre anche una terrazza esterna con calcetto e mini area giochi.

Finito il lauto pranzo, dovrete assolutamente vedere la ricca Parrocchiale di San Colombano nella piazza del Paese. Se poi ve la sentite, con un’altra ventina di minuti di auto circa, giungerete in un posto quasi inverosimile: il Santuario dei Santi Cosma e Damiano. Sorge a 1069 metri sul livello del mare, in cima al colle di San Cosimo. Qui sembra di essere in montagna, il santuario è circondato da prati di pascolo, spesso vi troverete delle pecore o capre, è circondato dal bosco ed è la location ideale per un pic nic o per una pausa gioco.

Un’alternativa, per chi al pranzo al ristorante preferisce una bella dose di adrenalina, si trova sempre a mezz’ora di strada da Rezzo. Si sale fino a Mendatica, in Alta Valle Arroscia. Qui troverete un Parco avventura molto apprezzato dalle famiglie con bambini (dai 3 anni in su). Sul sito trovate tutte le info!

Ultima dritta: tornando verso Imperia, passando dalla solita rotonda potrete questa volta prendere per Pieve di Teco ed entrare nel paese. Si tratta di un borgo medievale molto caratteristico con i suoi fitti portici, la sua grande chiesa di San Giovanni Battista e persino un piccolo teatro. I prodotti tipici che vale la pena di acquistare sono tanti, ma non potete andar via senza un po’ di focaccia nell’ottima panetteria che si trova sotto i portici sulla sinistra (dando le spalle all’ingresso del paese). Vi sono mille varianti: alta, bassa, rossa, farcita…e poi la torta verde o di zucchine, una delizia per grandi e piccini!

Pieve di Teco

INFO PRATICHE

HOTEL CONSIGLIATI A IMPERIA, BORGO MARINA:

Entrambi a 3 minuti a piedi dalle spiagge e possibilità di parcheggio, entrambi prenotabili su Booking.com:

Hotel Corallo: possibilità di lettino/letto aggiunto e di camere vista mare.

Hotel Ariston: possibilità di camere triple o familiari (con letto a castello).

SPIAGGE ATTREZZATE IDEALI PER BIMBI, BORGO MARINA:

La Conca d’oro: ampia spiaggia di sabbia, con spazio giochi e campo da beach volley.

Buraxen: spostato più in alto rimane in posizione un po’ più tranquilla, ha piscinetta naturale per bimbi piccoli e trampolino per quelli più grandi.

Libera attrezzata: vicino al molo lungo sorge questa spiaggia attrezzata a prezzi davvero convenienti per famiglie, con 15/5,00 euro potrete avere ombrellone e due lettini per giornata intera/mezza.

RISTORANTI CONSIGLIATI A IMPERIA

BORGO MARINA: Osteria ai Pippi (cucina ligure)
ONEGLIA: Portegu de Ma’ (ottima pizza e pasta)
BORGO PARASIO: Olio Grosso (cucina ligure, pesce incluso)
BORGO PRINO: La Bonga (pizza e ottima carne alla brace)

Racconto inviato da Elisa


Guest Blogger

Questo post è stato scritto da un “Guest Blogger”. Quantomanca è sempre lieto di ospitare altri appassionati di viaggi desiderosi di condividere le loro esperienze con i suoi lettori.
Se vuoi raccontare anche tu un viaggio, o hai scoperto una meta interessante per le famiglie, vai alla nostra pagina COLLABORA CON NOI per maggiori dettagli.

Guest Post: pubblica su Quantomanca i tuoi diari di viaggio con i bambini