Malta - Porto di Valetta
Malta - Porto di Valetta

Componenti : 2 adulti e 2 bambini
Periodo : aprile
Mezzo di trasporto : aereo
Modalità di alloggio : hotel

Collocata al centro del Mediterraneo, tra la costa della Sicilia e quella tunisina, Malta è una di quelle mete che in primavera può essere già presa in considerazione per una vacanza da trascorrere all’ aperto  godendo sia del mare che andando alla scoperta di molti luoghi di interesse storico.

Il nostro viaggio inizia il primo aprile. Con un volo della Easyjet, prenotato diversi mesi prima ad una tariffa veramente scontata.

A Malta ci accoglie una bella mattina soleggiata. Dall’ Italia avevamo già prenotato una macchina per poter spostarci meglio nell’ isola.

Il nostro hotel è l’ InterContinental a Saint Julian, una zona turistica a nord di Valletta.

malta interconti

Prima di andare in albergo decidiamo di visitare Rabat e Mdina. Vista la strada sulla mappa la cosa sembra più che fattibile, ma in pratica dopo diverse strade sbagliate, una volta giunti sul posto, non riusciamo a trovare un parcheggio.

Abbiamo girato per più di un’ ora, ma niente da fare. E poichè iniziava a far caldo e era ormai l’ ora di pranzo abbiamo deciso di ritornarci nel pomeriggio e per ora di dirigerci verso  Saint Julian per andare in albergo.

Per fare 15 chilometri abbiamo impiegato più di un’ ora. Forse per l’ orario o perchè il giorno dopo era festa, siamo finiti su una serie di stradine strette e piene di traffico ( per fortuna la macchina a noleggio era piccola). A quel punto la nostra cartina non ci è servita più a niente perchè ci eravamo persi  e andando un pò a naso e chiedendo  in giro finalmente siamo giunti a destinazione.

Sfiniti dal “lungo” tragitto andiamo nella nostra stanza  e poi usciamo subito in cerca di un ristorante e per fare un giro di perlustrazione del luogo.

La zona è molto turistica, piena di alberghi e di locali, che a noi non interessano molto visto che siamo in giro con dei bambini piccoli.

Proprio vicino all’ albergo c’ è una piccola baia sabbiosa e così decidiamo di andare per qualche oretta al mare. L’ acqua ci ha colpito molto perchè è pulita e trasparente, ma in questo periodo fredda per fare un bagno (almeno per noi, c’ era qualche “nordico” che invece sembrava a proprio agio in acqua).

malta spiaggia

malta-mare-sub

Il giorno dopo è il venerdì Santo e alla Valletta si svolge una importante processione e quindi questa è la nostra meta. Dopo un’abbondante colazione in hotel (comprese uova, pancetta, formaggi, salumi,…!) prendiamo la macchina un pò intimoriti pensando al traffico del giorno prima. Invece arriviamo senza problemi a Valletta e abbiamo la fortuna di trovare subito un parcheggio.

malta-pasqua3

Visto che è un giorno festivo i negozi sono chiusi, La capitale maltese è una bella città circondata da mura cinquecentesche perfettamente conservate, di dimensioni tali da poter essere facilmente visitata a piedi nel giro di poche ore.
Dalla Porta della Città all’estremità sud-occidentale, ci si può incamminare a piedi verso il centro attraversando una serie di piazze circondate da palazzi e cattedrali. Molto belli sono i gli Upper Barrakka Gardens,  da cui si gode di una vista stupenda sul porto  e sulla Cottonera.

malta-valletta-panorama

La processione del Cristo Morto è spettacolare. Tutti i personaggi sono in costume e si capisce che è molto sentita dalla gente del luogo che già da ore prima si posiziona lungo le  vie per vederla passare.

malta-pasqua2 malta-pasqua1

Il giorno dopo prendiamo la macchina  per vedere la Malta meno turistica. Il paesaggio è come me lo aspettavo, brullo e  assolato: veramente bello!!  Ogni tanto ci fermiamo per vedere qualche baia e scattare qualche foto. Verso sud andiamo anche a vedere i misteriosi Templi di Hagar Qim. Ma non è una meta consigliata per i bambini piccoli. L’ ingresso è abbastanza caro e se si ha un passeggino la strada non è molto agevole, perchè i due gruppi di templi sono distanti. ln compenso il  panorama sul Mediterraneo e sulla vicina isola di Filfla è imperdibile.

malta Hagar Qim

Lungo la strada si trova anche il villaggio di Marsaxlokk: è ‘ un villaggio di pescatori molto grazioso  dove si trovano moltissime barchette pitturate e dove si può pranzare a base di pesce spendendo davvero pochissimo. C’ è anche un piccolo mercatino, fatto appositamente per i turisti perchè tutte le bancarelle vendono gli stessi ricordini allo stesso prezzo.

malta vacanze con bambini

L’ ultimo giorno, lasciamo la macchina e  facciamo una bella e lunga passeggiata sul lungomare. In questo periodo a Malta ci sono già molti turisti, molti dei quali completamente arrossati e i bar e i ristoranti sono tutti pieni.

L’ aria di vacanza che si respira e il caldo quasi estivo ci mette tutti di buonumore anche perchè sappiamo che in Italia piove e quindi ci godiamo a fondo la bella giornata passeggiando per le viuzze. Per ritornare in albergo  prendiamo uno dei famosi autobus gialli che abbiamo visto tante volte girare per l’ isola.

Per chi viaggi con i bambini si possono anche andare a vedere  il Popeye Village. Il villaggio è una nota attrazione turistica e un rinomato centro di attività.  Era il set di  un film prodotto nel 1979 in cui Robbin Williams interpreta Braccio di ferro.

Il Playmobil Fun park che come dice il nome un parco di divertimenti con i personaggi della Playmobil

Inviato da Michele