La scelta di dove dormire a Marrakech non è sta semplice tra riad, villaggi turistici, resort ed altro. Visto che il viaggio era di tre giorni abbiamo cercato qualcosa alla Medina, il cuore della cittá, ma che ci garantisse un certo standard visto che eravamo in viaggio con tutta la famiglia. Dopo aver controllato diversi siti alla fine la scelta è caduta sul Riad Jona, una scelta fortunatissima.

Se non avete mai sentito parlare dei Riad, preparatevi a leggere e vedere immagini, degne delle favole di “1000 e una notte”.

I Riad sono vecchi palazzi, in cui un tempo abitavano insieme più generazioni della stessa famiglia. Sono molto tipici in Marocco e molti di questi oggi sono diventati lussuosi alberghi in cui poter soggiornare in pieno stile marocchino.

Posizione

Il Riad Jona é situato al centro della Medina, la parte più storica e vecchia della città, a pochi minuti a piedi dalla pizza piu famosa di Marrakech Jemaa el Fna. Si raggiunge dall’aeroporto comodamente in taxi o con una navetta organizzata dall’hotel stesso. Poichè si trova in una zona solo pedonale, il taxi vi lascerà a qualche centinaio di metri e vi consigliamo di farvi venire a prendere dal personale dell’hotel che vi accompagnerà fino al Riad. La prima volta potrebbe essere difficile da trovare a causa delle viuzze strette. Ma forse questa è anche una delle caratteristiche più belle del Riad Jona: la sua collocazione centrale all’interno della viva Medina.

Il Riad Jona si trova in una viuzza ombreggiata e tranquilla, ma a pochi metri iniziano i Souk, con le botteghe, i ristoranti, i venditori e non molto distanti ci sono anche i più importanti siti archeologici che potrete tranquillamente raggiungere a piedi.

Il Riad Jona

Non appena abbiamo varcato la porta, siamo stati subito catturati dalla atmosfera di questo luogo, dalla bellezza di questo edificio, dai profumi e dall’archittura. C’é un patio centrale attorno al quale si sviluppa tutta la casa.

Il Riad Jona si divide in due palazzi che si trovano uno di fronte all’altro. I due plessi sono tuttavia uniti dalla grande terrazza comunicante, che si estende per vari metri al di sopra dei due edifici.

Nonostante questo, i due palazzi sono all’interno molto simili, se non uguali, e presentano le tipiche caratteristiche di questi edifici: al centro vi é un vasto cortile interno, in cui vi si affacciano tutte le camere, disposte su due piani. Il cortile interno ha molte piante esotiche, come palme e piante di banane e fantastici mobili riccamente intagliati ed elaborati. 

Le camere

Le camere del riad Jona sono molto spaziose e confortevoli. Ci ha subito colpito come tutto fosse curato nei minimi dettagli: ad aspettarci c’ erano bottiglie d’acqua, e petali di rose disposti come decorazioni. La nostra stanza era doppia, cosa praticissima quando si viaggia in quattro, con la stanza principale con il letto matrimoniale, collegata da una doppia porta ad un altra stanza piu piccola, con due letti singoli. Entrambe le camere avevano un bagno con una ampia doccia.

É stato molto confortevole passare la notte nelle camere del riad e sentirsi per un po’ parte della storia del riad stesso.

Cosa ci ha colpito: I mobili e l’arredo della stanza, in pieno stile arabo e la bellezza della terrazza in cui si consumava una ricca e gustosa colazione.

La colazione

La prima cosa che ci é stata detta é che era possibile consumare la colazione ovunque all’interno del riad. Infatti ogni mattina abbiamo scegliere dove volevamo fare colazione. Noi abbiamo sempre  optato per la fantastica terrazza, piena di piante e di uccellini che ci facevano compagnia durante il pasto. La vista da qui é mozzafiato, si riesce a vedere sopra tutti i tetti della medina ed inoltre era molto piacevole poter mangiare sotto il sole marocchino. 

La colazione era abbondante e molto buona. C’ erano frutta fresca, diversi tipi di marmellate, dolci tipici, yogurt e pane tutto esclusivamente fatto in casa e quindi ancora più buono. Le bevande comprendevano il classico the alla menta marocchino, preparato con menta fresca, caffè ed una spremuta d’arancia fresca.

Se avete richieste extra per i bambini, non esitate a comunicarle allo staff sempre molto gentile e cordiale.

Non ci aspettavamo: marmellate dai gusti esotici come quella ai fichi d’india, lo yogurt buonissimo fatto in casa e la freschezza di tutti i prodotti usati.

Per maggiori informazioni e per prenotare visita: WWW.RIADJONA.COM

Nei dintorni

Il riad si trova nel centro della Medina e quindi si raggiunge l’intera città vecchia, così come moltissime siti archeologici, a piedi. Noi abbiamo girato l’intera città a piedi senza prendere ne taxi ne bus, poiché tutto dista poco, ma é consigliato anche usare i molti bus che si fermano in diversi punti della citta, che inoltre sono molto economici.

Vicino al riad si trova la più grande ed importante piazza di Marrakech, chiamata Jemaa el Fna: qui  vi é di tutto, dai venditori ambulanti di spremute d’arancio, agli incantatori di serpenti, alla bancarelle di stoffe e borse. Vi consigliamo vivamente di visitare la piazza sia di giorno, ma soprattutto la sera, quando si trasforma e diventa ancora piu viva. Vengono allestiti infatti ogni sera moltissimi carretti dove poter cenare e la piazza si riempie non solo di turisti ma anche di gente locale.

In giro per la Medina non potrete non imbattervi nei souk, i famosi mercatini marocchini. Questi sono enormi e ricoprono intere zone del paese, si sviluppano in strette e tortuose vieuzze e perdersi é normale. Non abbiate paura di non ritrovare la strada, anzi lasciatevi rapire all meraviglia di questi suok e da tutto ciò che vi viene venduto. Questi sono inoltre divisi per “mestieri”, infatti vi sono intere suo dedicati solo alle scarpe ed al cuoio, i suoi per le lampade, i souk dove troverete solo oggetti in ceramica, quelli per le spezie e così via. Ricordate comunque che la cosa più importante é contrattare fino allo sfinimento per poter ottener il prezzo più vantaggioso!

Un altro sito storico raggiungibile dal riad é l’enorme palazzo El Badi. Costruito intorno al 1002, questo é un grandissimo palazzo che si estende per centinaia di metri. Oggi sono rimasti solo i resti, ma é comunque molto affascinante vedere come come fossero costruiti i palazzi qui e soprattutto scoprire il cortile interno enorme, che comprende un aranceto molto vasto e due piscine enormi. Il prezzo di ingresso é solo 10 dirham, ossia 1 euro.

A piedi é anche possibile raggiunge la vecchia scuola di corano Medersa Ben Youssef. Ora questa é caduta in disuso e per questo é aperta alla visita al pubblico. È sicuramente molto interessante vedere come gli studenti alloggiavano nelle loro camerate semplicissime e piccolissime. La scuola é tenuta molto bene, per cui si puó ancora ammirare la bellezza dei mosaici e delle scritte in arabo.

Vi consigliamo il Riad Jona perche:

  • la posizione centrale 
  • l’incredibile gentilezza e cordialità del personale
  • la bellezza delle camere e dell’arredamento marocchino
  • la pulizia dell’intera struttura
  • lo staff, oltre il francese, parla l’inglese e si arrangia bene anche con l’italiano