I viaggiatori che arrivano a Stoccolma possono dormire in un ostello decisamente singolare. Alle spalle dell’aeroporto di Arlanda, un Boeing 747 è stato trasformato in un ostello/albergo con 25 camere.

Le camere possono ospitare da 1 a tre persone, oppure ci sono dormitori con 4 letti, divisi per donne e per uomini. L’unica suite nel Jumbo Hostel è nel cockpit. Ogni stanza ha una TV dove è possibile guardare, oltre ai normali canali televisivi, tutti gli orari degli aerei in partenza dall’aeroporto.

Essendo un ostello il lusso non è previsto e quindi tutte le stanze hanno il bagno in comune lungo il corridoio, ad eccezione di qualche stanza che possiede un bagno privato.

Il personale veste, uniformi stile anni ‘70 e l’arredamento è intonato ai colori arancio, rosso e marrone che fanno così jet-set di quegli anni

Il muso dell’aereo è la reception e contiene pure una piccola caffeteria.

Il Jumbo Hostel non é solo un ostello per giovani ma è anche un’attrazione turistica per famiglie o appassionati di aviazione. Infatti ci si può fare un giro anche solo per un pomeriggio, prendersi giusto un caffè,  senza dover affittare una stanza per la notte. Da questa primavera, in più, è aperto anche l’interno dell’ala sinistra e sarà possibile godersi la vista panoramica da lassù.

Guarda su Booking.com per maggiori  informazioni e prenotazioni