leggenda halloween

La festa di Halloween, come molte altre festivitá, é legata ad antiche tradizioni che si sono tramandate per centinaia di anni da generazione in generazione. E la tradizione legata ad Halloween continua a vivere anche se con il tempo ci sono state molte alterazioni e variazioni.

La Festa di Halloween: come è nata questa festa

Iniziamo dal nome che deriva dall´inglese Hallow E’en (come era detto in Irlanda) che significa “sera di tutti i Santi” celebrata il 1 novembre.

L’origine della festa di Halloween ha dunque origini celtiche. La vigilia di Samhain era la festività principale del calendario celtico, probabilmente celebrata il 31 ottobre, e rappresentava l’ultimo raccolto.
Era anche un giorno sacro ai defunti, in cui si credeva che le anime di coloro che erano morti durante l’anno avessero il permesso di tornare sulla terra.
tradizioni pasqua irlanda
Oggi in Irlanda Oíche Shamhna indica la notte di Halloween. Quando i Romani entrarono in contatto coi Celti, identificarono Samhain con la loro festa dei morti (Lemuria) che era però celebrata nei giorni attorno al 13 maggio.
Con la cristianizzazione venne istituita la festa di Ognissanti, mentre il 2 novembre si celebra il Giorno dei morti.
Molte credenze e costumi tipici del Samhain, soprattutto la pratica di lasciare offerte di cibo e bevande a persone mascherate e l’accensione di falò, continuarono a sopravvivere nei secoli successivi, durante il 31 ottobre, noto ormai come la vigilia di Ognissanti.

LEGGI ANCHE: Halloween: la leggenda della zucca-lanterna


Halloween in America

Quando gli immigrati europei, in particolare gli irlandesi, arrivarono in America importarono anche Halloween e le varie tradizioni ad essa legate.
Così le credenze e i costumi degli europei si mescolarono e una nuova versione, tutta americana di Halloween iniziò a emergere.
I primi festeggiamenti di Halloween in America includevano i play parties: eventi tenuti per celebrare il raccolto, dove i vicini di casa si auguravano fortuna, si raccontavano storie di morte e di fantasmi, ballavano e cantavano.

Nella seconda metà del diciannovesimo secolo la festa di Halloween si diffuse a livello nazionale.

storia di halloween
Una casa in America decorata per Halloween

I bambini iniziarono ad andare di casa in casa a chiedere cibo o denaro: una pratica che poi probabilmente si è evoluta nell’attuale tradizione del “dolcetto o scherzetto“.

Le giovani donne, invece, credevano che ad Halloween si potessero indovinare le fattezze o il nome del futuro marito, attraverso dei riti con filo, mele sbucciate o specchi.

Ai giorni d’oggi la testimonianza più spettacolare è sicuramente la Halloween Parade di New York, la più imponente manifestazione per la ricorrenza di Ognissanti. L´evento ha richiamato negli anni l’interesse di migliaia di persone che puntualmente si ritrovano a sfilare nella parata degli “orrori” che forse è piú apprezzata dagli adulti che dai bambini.

E non è finita qui…

Per rimanere sempre informato su dove andare con bambini, e le offerte dei Family hotel seguici anche su Facebook,  Instagram,  Twitter e iscriviti alla nostra newsletter