Ecco il nostro Viaggi in Australia e Nuova zelandia con i Bambini dietro

Ecco il nostro Viaggio in Australia e Nuova zelandia con i Bambini dietro!

Ciao a tutti!

Abbiamo approfittato di una parentesi di cambiamento nella nostra vita (un cambio di lavoro e città) per prenderci una pausa e una volta tanto, godercela davvero!!! Da quando è nata la bambina nel 2008, Giulia Luce, abbiamo sempre cercato di non rinunciare mai alla ns passione per il viaggiare e, data la mancanza di nonni a cui appoggiarsi, abbiamo scelto con tenacia di portarcela sempre dietro, viaggi inclusi.

Fino ad oggi abbiamo sperimentato un po’ di tutto, il primo anno vacanze al mare a casa di amici, villaggi strutturati con baby-club, noleggio di un appartamento, trasporto in macchina, traghetto, aereo ma sempre in Italia, il secondo anno abbiamo provato il primo vero viaggio in tre in Cornovaglia affittando un cottage che ci è servito come base per i ns giretti, il terzo anno finalmente liberi da pannolini e amenità varie ci siamo lanciati in un bel giro itinerante in Portogallo, cambiando hotel quasi ogni sera e nel 2012, quando si è presentata l’occasione giusta per fare finalmente un “signor” viaggio abbiamo preso la palla al balzo e prenotato tre posti sull’aereo destinazione Australia e Nuova Zelanda.

A qualcuno si sono drizzati i capelli in testa! 40 giorni di viaggio, tre voli per arrivare Bologna-Francoforte-Bangkok-Melbourne all’andata e tre al ritorno Auckland-Bangkok-Frankfurt-Bo, 12 ore di fuso orario, un pacchetto di voli interni + noleggio auto in Australia e noleggio camper in Nuova Zelanda. Insomma un vero tour autogestito con una bambina di soli tre anni e mezzo!!!! È vero, ci vuole tanto spirito di adattamento a viaggiare con i bambini, ma sapevamo benissimo a cosa andavamo incontro per le esperienze di viaggio passate e un’occasione così si presenta come le vere comete, una ogni millennio… quindi meglio prendere la palla al balzo e approfittarne.

Il 1° Gennaio 2012 eravamo tutti e tre all’aeroporto Marconi di Bologna. Fatto il check-in e lasciati i borsoni e il passeggino, avevamo con noi due zainetti e una valigia-cilindro magico per tutte le necessità di Giulia, igieniche, ludiche, alimentari, persino il lettore dvd portatile e il latte artificiale nel caso non avessero quello liquido.

Il primo volo THAI FranKfurt-Bangkok era sbombato, abbiamo dormito zero e anche la nana solo 2 orette su 11, si e’ stordita (per fortuna) di dvd di Barbapapa’ e giochini/sorpresa che le avevo preparato …. arrivati a Bangkok cambio volo e i km di nastri trasportatori sembravano non finire mai.

Il secondo volo Bangkok-Melbourne era vuoto, con sorpresa eravamo 4 gatti, per lo piu’ mamme con bambini, e’ scattata la solidarieta’ tra genitori, Giulia si e’ fatta una micro-amichetta indiana fino a quando e’ iniziato l’arrembaggio alle file vuote, tutti sdraiati alla bellemeglio nana compresa… in men che non si dica dagli oblo’ vedevamo la sospirata terra australiana!!!!!! Non mi sembrava ancora vero.

Noi ci siamo già stati nel 2002 in viaggio di nozze e abbiamo girato il Queensland, quindi questa volta abbiamo puntato a Sud, al Victoria, per partire da Melbourne, fare la Great Ocean Road, visitare Kangaroo Island, poi Sydney e infine un po’ di relax su un’isola della barriera corallina, Heron Island, prima di affrontare il tour naturalistico della Nuova Zelanda, da Queenstown fino a Auckland. Insomma un viaggio impegnativo.