Musei per bambini e ragazzi in Toscana

Museo dei ragazzi - Firenze

Museo d' arte per Bambini di Siena
Santa Maria della Scala è un complesso museale di Siena, situato in piazza del Duomo, proprio davanti alla cattedrale.E’ considerato il “terzo polo artistico” della città, insieme al Palazzo Pubblico e alla Cattedrale. Ospita una serie di collezioni che vanno dall’antichità nel Museo archeologico nazionale nei sotterranei,  all’epoca moderna nel Centro Arte Contemporanea, per finire con il il Museo d’Arte per Bambini in uno spazio che accomuna il mondo dell' infanzia e quello dell'arte. Attraverso esposizioni, giochi e laboratori interattivi si cerca di avvicinare i bambini (da 4 a 11 anni) all'arte italiana e internazionale.

>> vai al sito

 

Musei dei Ragazzi - Firenze
Il Museo dei Ragazzi ha sede in Palazzo Vecchio, uno dei monumenti-simbolo della città e sede del più importante museo del Comune di Firenze. Per visitare il Museo  non basta comprare un biglietto, entrare, vedere, quindi uscire. I visitatori devono scegliere fra le molte attività proposte quotidianamente e differenziate per età, quindi prenotarsi e partecipare attivamente.

Tutte le famiglie con bambini dai 6 anni in su possono noleggiare il nuovo kit famiglie per visitare, divertendosi, il Museo di Palazzo Vecchio. Uno zainetto a forma di tartaruga con tanti coloratissimi oggetti per fare conoscere il Museo ai bambini.

All’interno dello zaino-tartaruga ci sono numerosi materiali utili alla visita (in lingua italiana e inglese): una mappa per orientarsi e un binocolo per osservare; un modellino per costruire Palazzo Vecchio; un “Album di famiglia” per conoscere i protagonisti della famiglia Medici; un fantasioso “Albero mediceo” per scoprire parentele e discendenze della famiglia Medici; un libretto che racconta i miti dipinti nelle sale e una “Nuvola degli dei” che ne rappresenta affetti e parentele; un mosaico di grottesche per dare vita a creature mostruose; dieci schede per ritrovare curiosi dettagli presenti nella decorazione del Palazzo ma invisibili ai più; un gioco di differenze per imparare ad osservare con attenzione e un kit per comporre il proprio ritratto mediceo, giocando con occhi, bocche, e orecchie medicei; cappellini piumati e coroncine per sentirsi prìncipi e principesse; infine tanti pastelli per disegnare, colorare e immaginare nuovi simboli e nuove storie.

Il kit si può noleggiare direttamente al Museo, presso il punto info.
>> vai al sito

 

Museo di Storia Naturale - Firenze
Laboratori didattici e visite-incontri, per giocare e sperimentare con la scienza.

L'area paleontologica presenta una collezione di reperti di fauna proveniente soprattutto dal territorio italiano, che ci riporta indietro nel tempo. Rinoceronti, Mammut, dinosauri. Interessanti anche i reperti provenienti dal resto del mondo, come quelli dei moa e l'uovo dell'uccello elefante grande 8 volte un uovo di struzzo! 
>> vai al sito

 

Fondazione Strozzi - Firenze
Le mostre di Palazzo Strozzi sono progettate per essere a "misura di famiglia". Ciò significa che ogni mostra offre non solo attività per bambini di ogni età, ma anche segnaletica speciale per bambini nel percorso della mostra stessa. Gli a
llestimenti interattivi puntano a coinvolgere grandi e bambini, le audioguide sono differenziate per adulti e bimbi e il consueto kit per le famiglie che questa volta è il Bagaglio dell’artista.
Palazzo Strozzi predispone inoltre un ricco programma di attività per scoprire ed esplorare l’arte in modo divertente e stimolante, con proposte differenziate per fasce d’età a partire da 3 anni.
Il programma include laboratori per famiglie, narrazione di storie e attività di disegno in mostra, e visite con i passeggini per genitori con bambini sotto i 3 anni. 

>> vai al sito

Il Museo Galileo  – Firenze

Si trova vicino agli Uffizi ed è stato completamente ristrutturato per diventare un museo interattivo con molte proposte didattiche e divertenti per bambini. Una divertente visita nella quale adulti e bambini potranno utilizzare alcune repliche di strumenti scientifici presenti nel Museo. Visto il nome del museo un’intera sezione non poteva che essere dedicata al grande scienziato Galileo Galilei.

>> vai al sito

Giardino di Archimede - Firenze

E' un museo per la matematica. Detto così potrebbe sembrare solo un museo destinato a pochi, ma in realtà cela un universo tutto da esplorare. Con mostre, esperimenti e laboratori si prefigge di avvicinare i visitatori in modo semplice e interessante alla matematica  per dimostrare che non è difficile ed è presente nella vita di tutti i giorni. 

Ma ll Giardino di Archimede ha pensato a rendere ancora più speciale l'approccio dei bambini alla matematica organizzando incontri e visite guidate da esperti, nate e studiate appositamente per le famiglie.

>>vai al sito

Planetario - Firenze

Chi guardando di notte il cielo non è rimasto affascinato dal bagliore delle stelle?
A Firenze s
otto una cupola di 8 metri di diametro con 54 posti a sedere è possibile rivivere la meraviglia di un cielo stellato con più di 6000 astri, viaggiare nel tempo e nello spazio tra costellazioni e pianeti. Nel fine settimana il planetario si apre al pubblico generico di appassionati, famiglie e bambini (età minima 6 anni) e fornisce  una descrizione generale dei più importanti fenomeni celesti e di essere aggiornati sui principali eventi astronomici del mese in corso.
 

Museo del Calcio - Coverciano (FI)
Il museo è dedicato principalmente ai successi della nazionale italiana dal '28 a oggi. Si possono ammirare vari cimeli tra cui palloni, scarpe magliette e gagliardetti, alcuni risalenti agli anni '20. E' possibile inoltre accedere a computer che possono essere interrogati per rispondere alle più svariate domande sul mondo del calcio.
>> vai al sito

Il museo leonardiano - Vinci
Vi si trovano i modelli di macchine ispirati ai disegni leonardiani. 
Si può scegliere un itinerario guidato per apprezzare a pieno la visita al museo e dei luoghi di Leonardo, oppure sperimentare con i bambini le attività dei laboratori didattici! 
>> vai al sito

Museo della miniera - Massa Marittima
Nato nel 1980, il Museo della Miniera è la realistica riproduzione dell'attività economica principale (almeno fino agli anni Sessanta) dell'intera zona delle Colline Metallifere.
Settecento metri scavati in superficie, tre gallerie, seicento strumenti da lavoro.
Con il biglietto del Museo della Miniera avrete anche l´ingresso gratuito al Museo di Arte e Storia delle Miniere
>> vai al sito
 

Museo del Fumetto - Lucca
Se siete appassionati di fumetti, a Lucca c' è questo particolare museo. Entrerete nel regno delle storie e dei fumetti in maniera attiva. Infatti, l'esposizione al pubblico delle tavole a fumetti viene arricchita dal supporto di un apparato informativo legato alla dettagliata spiegazione delle tecniche utilizzate dagli autori e da un ampio catalogo di tavole "virtuali" a cui si può ricorrere da postazioni computerizzate. Archivi interessanti sono quelli relativi alle Guida al Fumetto Italiano e alla Città del Fumetto.
In questo percorso interattivo, l'attenzione di adulti e bambini è catturata delle oltre 2.400 immagini predisposte nelle diverse sale tematiche: dal Signor Bonaventura di Sergio Tofano ai fumetti d'epoca come il Corriere dei Piccoli e Frugolino, da Tex e Diabolik al mondo Disney e Jacovitti. 

>> vai al sito

 

Museo archeologico del territorio di Populonia - Piombini (LI)
Oltre duemila reperti, dal periodo Paleolitico al tardoantico, il Museo privilegia la sezione etrusca e romana inerente l’antico territorio della città di Populonia. Progettato con criteri didattici, il Museo è predisposto per visite guidate e progetti di ricerca, è accessibile ai disabili, possiede aule e laboratori di archeologia sperimentale per gruppi e scolaresche.
>> vai al sito

 

Giardino dei Tarocchi - Località Garavicchio - Capalbio (GR)
Un giardino affascinanate con le statue scolpite dall' artista Niki de Saint Phalle.
Nel giardino dei Tarocchi sono rappresentate le 22 carte dei Tarocchi (Arcani maggiori) in ciclopiche sculture,alte circa 12/15 metri, ricoperte di mosaici in specchio, vetro pregiato e ceramiche.
>> vai al sito

 

Convento Agostiniani - Certaldo (FI)

Il museo di Arte Sacra, era in origine un convento Agostiniano del quattrocento. Le sale espositive sono dedicate alla pittura, alla scultura e ai paramenti sacri. Nella pinacoteca, una volta refettorio del convento, sono esposti i dipinti più antichi, databili dal XII al XVI secolo con opere di Cenni di Francesco di Ser Cenni, Ugolino di Nerio e Meliore.  Suggestivo e impressionante è l’immagine del crocifisso ligneo, proveniente dalla chiesa di San Pietro a Petrognano, databile nella prima metà del secolo XIII, e attribuito a scultore toscano ignoto. Vero e proprio unicum nel panorama della scultura medievale italiana, questa stupefacente immagine del christus triumphans, cioè del cristo che trionfa sulla morte, ha da sempre calamitato su di sé una grande attenzione da parte della critica.

Duante l' anno si svolgono laboratori per scuole elementari, medie e superiori

>> vai al sito