Il Capodanno dello scorso anno lo abbiamo trascorso a Berlino, ospiti di una coppia di amici.

Siamo partiti da Roma con Ryanair per Lipsia ( questioni di costi) e da lì poi c’ è un autobus che in un’ ora circa ti porta  a Berlino alla stazione degli autobus. Il biglietto è meglio prenotarlo prima on line perchè abbiamo visto che c’ erano dei ragazzi che non avevano il biglietto e non sono potuti salire perchè il bus era pieno. E quando si viaggia con dei ragazzi non è possibile avere questo tipo di imprevisti.

Il primo giorno l’ abbiamo dedicato alla visita della città e dei mercatini. Molto bello è il Gendarmenmarkt.

Da assaggiare è una specialità che si ritrova in molti mercatini: i Flammkuchen.

Oppure dolci fatti con molto  marzapane.

Elencare tutti musei e le cose da vedere a Berlino è veramente lungo. Naturalmente non si riescono a visitare se si va solo per un capodanno. Vi consiglio comunque di trovare tempo per il Pergamon Museum. La coda è molto lunga per entrare ( e noi l’ abbiamo fatta sotto la pioggia), ma ne vale veramente la pena.

La cosa che comunque abbiamo notato tutti e che qui, i botti, gli spari o chiamateli come volete ci sono in continuazione. Già dal giorno precedente si sentono ad ogni minuto e in ogni parte della città.

Noi siamo andati con dei ragazzi di 15 e 16 anni e non so, se passare un capodanno a Berlino sia consigliabile a chi abbia bambini piccoli.

La via Unten den Linten che è un pò il cuore di dove si svolgono i festeggiamenti è affollatissima e se poi volete vedere lo spettacolo sul palco dovete prendere posto già dal primo pomeriggio perchè poi chiudono la strada e chi è dentro è dentro e chi è fuori è fuori.

Noi non avendo voluto aspettare tante ore al freddo sotto il palco abbiamo poi optato per una posizione laterale dalla quale potevamo comunque vedere i fuochi di mezzanotte

e poi visto che vicino a noi c’erano tantissimi italiani abbiamo brindato tutti insieme.

Hotel per famiglie a Berlino