tradizioni natalizie in ungheria

San Nicola fa visita ai bambini ungheresi il 6 dicembre. In ungherese è Miklós, da cui viene il nome Mikulás, inteso come Babbo Natale.

Porta solo dolci (impacchettati in una bustina rossa) ai bambini buoni e fraschette dorate ai cattivi (naturalmente ogni bambino riceve i dolci, e le fraschette solo per scherzo). In questo senso somiglia alla Befana italiana.

Secondo le Tradizioni natalizie in Ungheria, la vigilia di Natale è molto importante e si chiama ‘Szent-este‘ che significa Santa Sera. Le persone trascorrono la serata con la loro famiglia e decorano l’albero di Natale.

Come addobbi si usano anche dolcetti (in genere cioccolatini) a forma ovale, impacchettati in carta lucente. I bambini trovano il regalo (che non viene attribuito a Babbo Natale, ma al bambino Gesù) sotto l’albero la stessa sera. A mezzanotte si va alla messa.


Questa pagina nasce dalla collaborazione con i nostri lettori. Se vuoi aggiungere qualcosa o noti qualche inesattezza scrivici