Valencia è  diventata negli ultimi anni una delle città spagnole più amate dalle famiglie. E bisogna dire che la Comunidad Valenciana, si è data molto da fare per raggiungere questo obiettivo. Qui si possono trovare attrazioni, eventi, musei ed iniziative per tutti i gusti.

La città dispone anche di una metropolitana e di un’ efficiente servizio di autobus, per cui anche spostarsi diventa semplice, soprattutto se si hanno dei bambini al seguito

Musei e collezioni

Una visita a Valencia non può che iniziare dalla Città della Scienza e delle Arti.
Si rimane sicuramente sorpresi da questi edifici all’avanguardia  (opera di Calatrava e Candela) che raccolgono il più grande complesso ludico-culturale d’ Europa per divertirsi con l’ arte, la scienza e la natura.

Della città delle Arti e della Scienza fanno parte:

L’ Emisfero è un edificio spettacolare di forma tale che rappresenta un enorme occhio umano. Al suo interno vi è una sala proiezioni che è la più grande della Spagna.

valencia1 con i bambini

Il museo della Scienza è uno spazio interattivo dove la scienza viene incontro al pubblico: é uno di quei musei detti anche “Hands On“, dove tutto si può toccare e provare. Un vero divertimento per tutti. Potete mettere alla prova i vostri 5 sensi, scoprire tutto sul legno, dal seme al prodotto fabbricato, scoprire il DNA e vedere i vostri supereroi a dimensione naturale.

valencia musei

Usciti dal museo della scienza un’ altra visita consigliata è l’Oceanografico.

valencia oceanografico

Per accedere ai musei é possibile acquistare  diversi tipi di biglietto che comprendono la visita sia al solo Museo della Scienza, che cumulativi insieme all’ Oceanografico e all’ Emisfero.

Terminata la visita alla Città della Scienza e delle Arti i bambini, ma anche i ragazzi,  possono continuare a divertirsi cercando di scalare il gigantesco Gulliver . Si tratta di un’ enorme figura formata anche da diversi scivoli e corde per arrampicarsi.

valencia gulliver

Il Museo Fallero

Se non si viene durante il periodo de Las Fallas, un altro museo che può interessare i bambini e che li porterà a scoprire  tutti i segreti di questa festa è il Museo Fallaro, che si trova non molto lontano dalla Città della Scienza e delle Arti. Nel museo  si possono ammirare i ninots (pupazzi) che tutti gli anni, sin dal 1934, vengono risparmiati dalle fiamme per votazione popolare.

Centre del Carme

Il Centre del Carme è diventato il primo centro spagnolo di arte a dedicare uno spazio creativo permanente per i bambini. Espai de telles è il nome della nuova sala dedicata ai bambini fino ai 3 anni di età. Il Progetto è un invito per i più piccoli alla scoperta, alla partecipazione, all’ascolto, all’osservazione, e alla ricerca dello spazio che li circonda. Al suo interno la sala è arricchita da tavoli, specchi, figure poliedriche, e oggettistica di cartone per permettere ai più piccoli di costruire, esplorare e toccare con mano questi elementi creativi. L’idea è senza dubbio uno stimolo per le famiglie a visitare i musei insieme ai bambini, (anche al di sotto dei 3 anni di età) per lasciare i piccoli familiarizzare con l’arte, considerata ottimo strumento di sviluppo intellettuale nell’infanzia.

Espai de Telles sarà aperto negli stessi orari del Centre del Carme (calle Museo, 2). Se siete a Valencia con i vostri bambini, approfittate di una visita a questo nuovo spazio creativo. Nella via che conduce al Centre del Carme potrete incontrare uno degli angoli più curiosi della città: la Casa dei Gatti! Trovatela!