bambini aereo

Questa volta prendiamo l’ aereo!!! Se quest´annuncio elettrizzerà di sicuro i bambini, potrà però anche gettare nello sconforto qualche mamma e papà, soprattutto se affronteranno per la prima volta un viaggio in aereo con i figli.

Sapere quali potranno essere le potenziali difficoltà e essere capaci di evitarle o almeno di trovare delle soluzioni, vi potrà essere di aiuto perché il viaggio in aereo con i bambini diventi un successo. Soprattutto considerando il fatto che ultimamente sembri che la sciagura più grande che possa capitare ad un passeggero in aereo è sedere vicino a qualche famiglia con bambini.

I bambini (degli altri si intende) sono amati negli aerei come una bacchettata sulle dita…

10 consigli per affrontare il viaggio in aereo con i bambini

1.Scaricare le energie prima di salire in aereo

Si sa, i bambini hanno energie da vendere per cui approfittate di ogni opportunitá per farli muovere prima dell´imbarco.

Lasciate che i bambini camminino insieme a voi dal parcheggio delle auto.

Non dite ai bambini che devono stare seduti mentre aspettate la chiamata del vostro volo. Senza che diano fastidio a nessuno, fateli andare di finestra in finestra a vedere gli aerei. Guardare gli aerei che decollano e atterrano é interessante per i bambini di tutte le etá.

Approfittate delle aree di gioco che spesso si trovano negli aeroporti. Il problema sará poi portarli via da lí.

2. Portate i bambini al bagno prima dell’ imbarco

Una volta entrati nella cabina e allacciate le cinture, il personale di bordo non vi permetterá per nessun motivo di alzarvi per andare in bagno (purtroppo mi é giá accaduto). Spiegatelo ai bambini prima di imbarcarvi sperando che collaborino.



3. Fate sedere a turno i bambini vicino al finestrino

Il posto vicino al finestrino é il posto migliore ed é quindi logico che ogni bambino ne deve approfittare a prescindere dall´etá. Per tutti i bambini assistere al decollo o all´atterraggio é una meravigliosa esperienza e lo stesso vale nel vedere la terra a grande distanza.

4. Portate giocattoli, libri e giochi per il volo

Visto che i bambini devono stare fermi, premiateli ogni tanto dando loro qualche sorpresina inattesa. Loro si divertiranno e voi non dovrete ripetere in continuazione che devono rimanere seduti.

5. Richiedete il menu per bambini

Se viaggiate con una compagnia aerea di bandiera richiedete il menu per bambini almeno 48 ore prima della partenza. Molte compagnie aeree si danno veramente da fare perché questo pranzo soddisfi i ragazzi. Una volta a bordo se vostro figlio vedrà passare uno di questi menu in un contenitore colorato e lo vorrà anche lui non sarà possibile ordinarlo alla hostess.
Ricordatevi che le compagnie a basso costo non forniscono gratuitamente il pranzo, comunque a bordo si possono acquistare degli snack.

6. Portate qualche spuntino

Se i vostri bambini hanno gusti difficili può accadere che a loro non piaccia quello che viene servito per cui é meglio se mettete nella borsa qualche spuntino.

informatevi sulle disposizioni per portare liquidi a bordo, come latte e altro. Al momento dei controlli dovrete dichiarare alla Polizia Aeroportuale di essere in possesso di liquidi per il bambino, come il latte o il succo di frutta.



7. Portate un cambio

Un aranciata rovesciata, una pipì che non si riesce a trattenere, sono inconvenienti frequenti quando si viaggia con dei bambini. E´ consigliabile quindi che nel vostro bagaglio a mano abbiate sempre un cambio a disposizione, visto che ci vorrà del tempo prima che recuperiate le vostre valigie.

8. Fate controllare le orecchie

Fate controllare da un dottore le orecchie dei vostri bambini prima di partire in modo che sappiate che é tutto a posto. Questo renderà più tranquilli voi, i vostri figli (e gli atri passeggeri dell´aereo).

9. Prenotate i posti giusti

Prenotate un posto vicino al finestrino e uno vicino al corridoio. Se l’aereo non é pieno il posto centrale verrà difficilmente dato via e quindi vi ritrovate la fila tutta per voi, altrimenti potete sempre fare cambio con l´occupante che prende il posto al centro.

Considerate poi la possibilità di prenotare i posti della prima fila dell’aereo. Indubbiamente avrete più posto per le gambe, con lo svantaggio però di non avere una poltroncina davanti a voi sotto cui mettere il bagaglio a mano.

10. E per finire …

Se tutti questi consigli non si sono rivelati validi e vostro figlio una volta a bordo inizia a piangere disperatamente, non drammatizzate ma ricordatevi che comunque il pianto aiuta a ridurre la pressione alle orecchie. Al massimo i vostri vicini vi guarderanno male.