Avete deciso di vistare Barcellona con i bambini? Bene, anzi benissimo perchè questa città catalana offre molto alle famiglie con i bambini di tutte le età.

Qui troverete una guida passo passo su cosa vedere a Barcellona in 3 o 4  giorni per un perfetto weekend in famiglia

Visitare Barcellona con bambini in 3 giorni

Giorno 1 – La zona del porto, l’ acquario e la statua di Cristoforo Colombo

Vi siete mai chiesti cosa lega Barcellona all’ Italia? Si, si è proprio lui che ci accomuna, Cristoforo Colombo. E allora come primo giorno iniziamo la scoperta di Barcellona partendo dal mare dove si trova il monumento con  la statua del grande navigatore Cristoforo Colombo.  Questo monumento è stato inaugurato nel 1888 durante l’ esposizione universale a ricordo di quando Colombo fu ricevuto proprio in questa città da Re Ferdinando dopo il suo ritorno dall’America.

3 giorni a barcellona con bambini
Monumento a Cristoforo Colombo

Passeggiando sul lungomare si incontrano artisti di strada che divertono i bambini realizzando grandi bolle di sapone.

barcellona con bambini
Artisti di strada nella zona del porto di Barcellona

Nell’area del porto si trova anche la Rambla de Mar, una breve passeggiata che si sviluppa su piattaforme di legno e ferro e legno e che conduce verso il centro commerciale e ricreativo Mare Magnum, dove trovate negozi, bar e ristoranti ideali per una prima pausa.

3 giorni a barcellona con bambini
Il grande specchio del Centro Commerciale Maremagnum

Sempre in questa zona si trova l’ Acquario di Barcellona, ma che è il più grande e importante museo di scienze marine in Europa. Per i bambini e sempre una festa vedere gli animali marini e qui si trovano più di 11.000 pesci d’acquario e 450 specie diverse. Se questo non impressiona abbastanza i bambini, allora forse li conquisterà il tunnel sottomarino lungo 80m. Sarete così vicini agli squali che vi sembrerà di nuotare con loro.


LEGGI ANCHE: Barcellona con bambini: le 10 attrazioni imperdibili


Secondo giorno: la Rambla, la Boqueria, il Barrì Gòtic e il Parco della Cittadella

Da Piazza de Catalunya, parte la strada più famosa di Barcellona, la Rambla,  che però ora fa tornare alla mente anche per il tragico attentato terroristico del 2017.

La Rambla  naturalmente una via molto turistica con bar e negozietti che vendono la solita paccottiglia a caro prezzo. Le stesse calamite che qui vengono vendute a € 3.50 si trovano in altri negozi ad €1. Ed anche un cappuccino ed un muffin presi in quello che sembrava un piccolo bar senza pretese ci e costato quasi 9 €.

3 giorni a barcellona con bambini
La Rambla che parte da Piazza de Catalunya e arriva al monumento di Cristoforo Colombo

Anche qui si incontrano molti artisti di strada, la maggio parte in posa, immobili come statue, abilmente truccati e con abiti elaborati che riescono a sorprendere quando all’ improvviso iniziano a muoversi. Queste statue umane catturano l’attenzione di tutta la famiglia e potete starne certi, soprattutto quella dei bambini.

3 giorni a barcellona con bambini
Artisti di strada lungo la Rambla

Lungo la Ramblas si trova il mercato La Boqueria che è uno dei mercati più conosciuti del mondo dove si trova una vasta scelta di cibi e prodotti freschi. La Boqueria è sicuramente un’attrazione da non perdere anche solo per bere uno dei coloratissimi succhi di frutta o una macedonia che vengono venduti in molte delle bancarelle presenti. Si possono anche acquistare piccoli snack o se trovate posto, cosa non facile, sedersi in uno dei piccoli ristorantini presenti. E non passerà molto tempo prima che i vostri bambini scoprano la varietà di dolci disponibili.

3 giorni a barcellona con bambini
Il mercato di Sant Josep o La Boqueria

Dalla Rambla potete perdervi nelle strade strette del Barrì Gòtic, dove trovate piccoli negozi, bar, ristoranti ed una delle Churrerie più conosciute di Barcellona, la Xurrería Manuel San Román. Dicono che qui ci siano i churros più buoni della citta; non sò se è vero, ma ad ogni modo sono sicuramente i più freschi visto che li friggono in continuazione. Ed una pausa qui farà contento qualsiasi bambino (o almeno questa è la scusa che danno i genitori!!).

3 giorni a barcellona con bambini
Xurrería Manuel San Román nel Barrì Gòtic

Per concludere la giornata dopo la confusione della Rambla si può trascorrere un pomeriggio nella quiete del Parco della Cittadella con giardini stupendi, un laghetto con anatre dove si possono affittare barchette, pappagallini  e … un grande mammuth per la gioia dei bambini.

E se i vostri piccoli non sono ancora stanchi possono continuare a divertirsi nel parco giochi che si trova anche nel parco.

3 giorni a barcellona con bambini
Font de la cascada, Parco della Cittadella

Terzo giorno – Alla ricerca di Gaudì

Se siete a Barcellona, non dovete perdervi gli edifici di Gaudí perché la città è enormemente influenzata dalle forme armoniose di questo geniale architetto. Le sue creazioni sembrano uscite dalla mano di un bambino ed è per questo che visitare i suoi edifici piace anche ai più piccoli.

Gaudí 4D Spettacolo ed esperienza multimediale

Per scoprire gli edifici di Gaudì in modo divertente vi consiglio come prima cosa di andare alla “Esperienza Gaudí” che si trova a pochi minuti da Park Güell .Qui si può imparare tutto su Gaudí in modo ludico e interattivo. E come punto culminante c’è anche un filmato 4D molto coinvolgente (che purtroppo dura solo 10 minuti) in cui si viaggia indietro nel tempo di Gaudí e dove si scopre come sono nati gli edifici che ha costruito. I vostri bambini apprezzeranno sicuramente questa esperienza multimediale.

Parco Güell

Da non perdere anche il famoso Park Güell. Il parco è diviso in due zone, una pubblica con giardini e panchine dove rilassarsi ed una a pagamento dove l’architettura incredibilmente dettagliata delle creazioni di Gaudí vi toglierà il fiato.

3 giorni a barcellona con bambini

3 giorni a barcellona con bambini
Parco Güell

E se state cercando il posto perfetto per scattare una bella foto ricordo, dirigetevi poi verso il punto più alto, dove troverete una terrazza con una vista impressionante su tutta la città.

Consiglio: potete fare un biglietto cumulativo per la Gaudì Experience e per i parco.

Casa Batllò

3 giorni a barcellona con bambini
La Casa Batlló

Quest’ abitazione è un altro dei capolavori di Gaudi  e se avete visitato la Gaudi Experience, sapete già che si ispira ad un drago. Il tetto è ispirato dalle squame del drago, la torre del tetto simbolizza la spada del leggendario uccisore di draghi San Giorgio. I balconi tra le piastrelle colorate ricordano a teste di morti e la galleria al primo piano la bocca di un drago… ma questa è solo una delle tante interpretazioni…

3 giorni a barcellona con bambini 3 giorni a barcellona con bambini

La Pedrera

Non molto distante da Casa Battlò si trova Casa Milà, detta la Pedrera che dall’esterno sembra una vera e propria cava (da lì il nome Pedrera).

3 giorni a barcellona con bambini
Casa Milà

Sagrada Familia

La Sagrada Familia è il simbolo di Barcellona ed è quindi impossibile non visitarla. La storia di questa cattedrale sembra essere come quella di molte chiese i cui lavori si sono protratti per secoli. Si iniziò a costruire la Sagrada Familia nel 1882 e poco dopo Gaudi prese la direzione dei lavori che continuò fino alla sua morte nel 1926 e a tutt’ oggi non è ancora terminata. Ma questo non toglie nulla alla bellezza dell’ opera, anzi le aggiunge ancora più fascino. L’ interno è semplicemente maestoso, e completamente diverso dalle chiese che si è soliti vedere. Stupisce l’ altezza, i giochi di luce, le vetrate… ogni angolo nasconde qualcosa che meraviglia e stupisce.

3 giorni a barcellona con bambini
La Sagrada Familia con le onnipresenti gru

Se non volete comunque entrarci almeno guardatela dall’ esterno che anche le facciate valgono la pena di essere ammirate.

3 giorni a barcellona con bambini 3 giorni a barcellona con bambini

Cercate di andare in una bella giornata di sole in modo che la chiesa viene illuminata con i giochi di luce che entrano dai mosaici delle finestre.

Consiglio: Visto che si entra per fasce orarie e che se arrivate senza aver prenotato può essere che neanche riuscite ad entrare perchè i biglietti sono finiti vi consiglio di prenotare on line.

Fontane di Montjuïc

Non c’è modo migliore per terminare il weekend in famiglia che con un’esperienza magica. Le magiche fontane di Montjuïc sono un grande spettacolo e dovrebbero essere su ogni lista delle cose da vedere a Barcellona (controllate però i giorni di funzionamento perchè non sono sempre attive). Qui, le luci danzano in armonia con varie fontane ai piedi di Montjuïcs. Questo spettacolo si trova direttamente vicino a Plaça Espanya.

Consiglio per un giorno extra

Se volete trascorrere una giornata fuori dal centro città, visitate il Monte Tibidabo dal quale potrete godere di una splendida vista su tutta la città di BarcellonaArrivare al parco è di per se un’ avventura perchè prima dovete prendere il Tramvia Blau e poi la funicolare. Qui si trova anche un luna park adatto ai bambini con una ruota panoramica e montagne russe . E se volete esplorare ancora di più, guardate la chiesa della Sagrada Corazón, che non è lontana da Tibidabo!

Allora che dite, siete pronti a partire? Ve l’ avevo detto che Barcellona è senza dubbio una città da visitare con i bambini!!

Cosa Mangiare a Barcellona

Come in ogni grande città anche Barcellona offre qualsiasi tipo di cucina. Ma se volete assaggiare qualcosa di tipico, quasi ovunque trovate le Tapas, piccole fette di pane con sopra una farcitura. Al mercato della Boqueria potete prendere invece un cartoccio con prosciutto o salame e formaggio. Anche la paella si trova quasi dappertutto e per dolce non deve mancare un churro con cioccolato… e buon appetito

3 giorni a barcellona con bambini 3 giorni a barcellona con bambini
3 giorni a barcellona con bambini 3 giorni a barcellona con bambini
3 giorni a barcellona con bambini 3 giorni a barcellona con bambini

 

Per maggiori informazioni su Barcellona andate al sito ufficale: visitbarcelona.com

Per saperne di più su Barcellona

E non è finita qui…

Per rimanere sempre informato su dove andare con bambini, e le offerte dei Family hotel seguici anche su Facebook, su Instagram,  su Twitter e iscriviti alla nostra newsletter.