museo sissi vienna
Sisi Museum

Siete cresciuti con il mito di Sissi e avete visto tutti i film interpretati dalla magnifica Romy Schneider, sognando anche voi di essere almeno per un giorno come la principessa? Allora questo articolo e una visita all’ Hofburg di Vienna è quello che fa per voi.

Quando si è in vacanza nella capitale austriaca, è facile lasciarsi trasportare dal suo grandioso passato e una visita d’obbligo sono sicuramente gli alloggi imperiali, il museo di Sissi, situati nel Hofburg e la maestosa reggia Schönbrunn.

Iniziate il vostro viaggio attraverso la storia imperiale proprio dall’Hofburg, il quartiere regale situato al centro di Vienna. Qui si possono vedere gli appartamenti dove un tempo abitava la principessa Sissi, una volta divenuta imperatrice d’Austria, assieme la sua famiglia, e il museo  a lei dedicato.

All, ingresso del “piccolo” quartiere imperiale, troverete molti altri edifici dell’epoca, e tra cui l’imponente biblioteca nazionale austriaca, con il suo maestoso arredamento d’epoca. Anche questa vale una visita e l’ingresso é gratuito.

L’attrazione più importante é comunque il museo di Sissi ed i suoi appartamenti. Qui vi consigliamo  di acquistare il biglietto “Sisi” che comprende, oltre al museo e agli appartamenti reali, anche il museo delle argenterie, il castello Schönbrunn ed il museo dei mobili. Per le famiglie con 2 adulti e 3 bambini, vi é anche uno sconto.



Museo delle argenterie

Inizierete il vostro tour con la magnifica raccolta di posate ed argenteria dell’epoca. Sapere che esattamente quegli splendidi servizi, dipinti a mano ed impreziositi con oro ed argento, venissero usati dalle principessa Sissi, ci ha fatto emozionare un po’. Fortunatamente é possibile ricevere gratuitamente una audioguida all’ingresso, potendo così scoprire maggiori informazioni.

Qui vi sono moltissimi servizi di piatti e sono tutti decorati a mano. Alcuni intagliati, altri dipinti, atri ancora dorati. Tra gli oggetti più importanti, vi é l’imponente centro tavola “Alzata di Milano” lunga 30 metri ed un enorme servizio per 140 persone. L’audioguida puó essere inoltre utilizzata per tutta la durata del tour, quindi anche nelle stanze imperiali e nel museo di Sissi.

Museo di Sissi

Alla fine del museo delle argenteria, ci aspettava la parte a cui tenevamo di più, ossia il museo di Sissi. Qui la presentazione é curata nei minimi dettagli, e sono presenti moltissimi oggetti storici, tra cui foto, dipinti, vestiti ed oggetti usati dalla principessa in persona.

Si impara molto della vita, a volte molto infelice, di Sissi e si capisce anche quanto i film ed i cartoni che tutti conosciamo, siano molto lontani dalla realtà che questa visse a corte. Si capisce dove finiva la realtà e dove inizio il mito della bellissima principessa.

Tra gli highlights della visita vi sono il famoso quadro di F.X.Winterhalter, i vestiti dell’imperatrice, una stella di diamanti originale (che l’imperatrice usava per abbellire le sue elaborate acconciature), la farmacia da viaggio ed infine la lima con la quale é stata uccisa a Ginevra.

Il museo é strutturato in sei ampie sale dove vengono esplorati i ricordi ed la vita privata di Sissi. Tra questi ci é rimasto molto impresso la sua ossessione per la cura del corpo e dello sport: passava infatti ore ed ore ad acconciarsi la mattina e si faceva cucire quasi sempre i vestiti addosso per sottolineare il suo vitino da vespa.

Vedere i suoi vestiti, i suoi gioielli, come vedere foto d’epoca ci ha permesso di conoscere più da vicino questo personaggio così conosciuto ed amato da tutto il mondo.

Da grande appassionata della storia e del personaggio della principessa Sissi, posso garantirvi che non resterete delusi dalla visita di questi castelli e resterete incantati nel vedere lo sfarzo e la magnificenza di ogni singolo dettaglio di essi. Passeggiando tra le pareti intarsiate ed i mobili coperti con eleganti stoffe, ci si sente principesse per 1 ora o 2. Consigliamo quindi questo tour non solo ai più grandi, ma soprattutto ai bambini, che scopriranno un mondo incantato e principesco.

Kaiserappartaments

Finita la visita del museo di Sissi, ci siamo recati agli appartamenti reali, situati appena dopo l’uscita del museo. Qui visse la dinastia degli Asburgo per più di 6 secoli. Lo sfarzo e la cura di ogni dettaglio é strabiliante e colpisce subito all’occhio.

Vi é un susseguirsi di ornamenti oro, mobili finalmente intagliati ed elaborati arredamenti, le più pregiate tappezzerie sono affisse alle pareti e i pavimenti costruiti con elaborati intrecci. Si potrebbe passare ore a contemplare la magnificenza di questo castello e scoprire quale fosse l’uso di ogni singola stanza.

Attraverso l’audioguida si apprende, infatti, il nome delle stanze e soprattutto per cosa venissero usate dalla famiglia imperiale. Si scopre così lo studio dell’ imperatore Francesco Giuseppe, in cui trascorreva circa 10 ore al giorno, la sala da ballo, la stanza con gli strumenti ginnici di Sissi.

É stato molto interessante vedere come fossero fatti gli strumenti per la ginnastica di un tempo; in realtà non sono molto lontani dagli strumenti usati oggigiorno nelle palestre. Si scopre molto della vita quotidiana della famiglia imperiale semplicemente guardando le loro stanze ed i loro ritratti e soprattutto vedendo gli oggetti che usavano nella vita quotidiana.

Ovunque sono affissi ritratti della bellissima Sissi e dei suoi figli, soprattutto nello studio dell’imperatore. Ci é stato detto infatti che questo era molto unito alla sua famiglia e cercava di riempirsi ovunque di loro foto e ritratti.

Ci ha molto incuriosito la stanza per la toiletta di Sissi, con annessi strumenti per la ginnastica, assai all’avanguardia per l’epoca e la sua vasca da bagno: la prima ad avere un circuito di acqua corrente in tutto l’impero.

La visita ci ha davvero colpiti, soprattutto perché si percepisce ovunque non solo la regalità della famiglia, ma anche i loro stati d’animo ed é stato molto interessante vedere la quotidianità, cosa facevano durante la giornata e capire come la vita di corte rendeva Sissi spesso molto infelice.