visitare alberobello

Recentemente abbiamo trascorso un lungo week end in Puglia con nostri bambini. Scegliere dove andare in questa regione è facilissimo perchè c’è praticamente tutto, mare, buon cibo, divertimento, storia, attrazioni… basta semplicemente partire e decidere una meta che vada bene per tutta la famiglia. Noi volevamo assolutamente visitare Alberobello e poi abbiamo visto che l’ vicino si trovava anche lo Zoo Safari di Fasano e le Grotte di Castellana, ed è così che è nato il nostro itinerario di 3 giorni.

Alberobello è uno dei borghi più conosciuti delle Murge, quasi interamente costruito dai trulli, le tipiche casette bianche con i tetti conici in pietra grigia e i pinnacoli bianchi di varie forme. La città è patrimonio dell’umanità dell’UNESCO dal 1996.

cosa visitare ad alberobelloIl paese venne fondato probabilmente nel Quattrocento e si andò ampliando dalla prima metà del XVII secolo. I trulli hanno origine molto antica; sopra un basamento cubico o cilindrico si costruisce interamente a secco, pietra dopo pietra il tetto conico, che può essere anche decorato con simboli che hanno un significato spirituale o simbolico.

alberobello e dintorni cosa visitare

Perchè i trulli sono costruiti così?

Sapevamo che prima o poi i bambini avrebbero fatto questa domanda e allora ci eravamo preparati bene la risposta. Si suppone che i trulli vennero costruiti in questa maniera dai contadini che così potevano facilmente “smontarli”, fare le valigie e andarsene evitando così di pagare le tasse sui nuovi insediamenti imposte dal Regno di Napoli (in quanto costruiti senza l’uso di malta).

Alberobello: cosa vedere

Da vedere ad Alberobello è la zona monumentale, dove i trulli si susseguono uno dietro l’ altro è costituita dal Rione Monti, più turistico, con strade ripide fiancheggiate da trulli e piene di negozi di souvenir  e dal rione Aia Piccola, un pò meno turistico e forse più autentico.

visitare alberobello

Molto interessante è visitare il trullo Sovrano, l’ unico di due piani, dove si trova un museo, i trulli siamesi, caratterizzati da doppia facciata e doppio pinnacolo e la Chiesa di Sant’Antonio, anche questa a forma di trullo.

Se poi cercate l’ ufficio turistico questo si trova nella La Casa d’Amore, prima casa costruita a calce nel 1797

alberobello cosa visitare

Cosa fare ad Alberobello con i bambini

Alberobello è un un paese da favola anche per i bambini. I trulli bassi e tutti bianchi che sembrano usciti da una favola, la zona pedonale, i tanti negozietti dove curiosare fanno si che la cosa migliore da fare con loro sia semplicemente girovagare per le strade e immergersi nell’atmosfera dove sembra davvero di essere tornati indietro nel tempo.

visitare alberobello e dintorniConsigli: Alberobello in generale  è un paese molto turistico, e in base alla nostra esperienza, se volete godere appieno della bellezza del luogo, o dormite direttamente qui vivendo anche l’ esperienza unica di dormire in un trullo visto che  alcuni trulli sono stati adibiti a hotel, b&b o case-vacanza, o andate di prima mattina o nel tardo pomeriggio in modo da evitare la grande folla. Se decidete di dormire ad Alberobello a questo link trovate alcune sistemazioni dal sito Booking.com.

Zoo Safari di Fasano

Lo Zoo Safari di Fasano è uno dei più grandi d’Europa, ed è una combinazione di safari in auto, zoo a piedi e parco divertimenti.

fasano zoo safari

Per entrare nel Parco Safari si attraversano con l’ auto alcuni cancelli  (se non avete l’ auto c’è un autobus che vi fa fare il giro). Potete tenere i finestrini abbassati e nel giro di pochi minuti avrete gli animali che si avvicinano e qualcuno infilerà la testa nell’ auto.  Quando si arriva agli animali più pericolosi come i leoni e le tigri bisogna necessariamente alzare il finestrino, ma anche con il finestrino alzato, devo dire che vedere questi animali così vicino mette un pò di paura!

fasano zoo safariDopo aver fatto il safari, con un trenino siamo andati dall’altra parte dello zoo dove abbiamo potuto vedere gli altri grandi animali, arrivando giusto in tempo per vedere uno dei guardiani dello zoo dare da mangiare agli ippopotami e agli orsi polari. Altra cosa molto carina da fare è il giro in barca intorno al lago per vedere le scimmie.

Nello Zoo Safari di Fasano c’è anche un’arena con i delfini, un acquario e una stanza tropicale che ospita rettili e pesci di tutte le specie.

Dopo aver visto gli animali ci siamo divertiti a Fasanolandia, il parco divertimenti con giostre e attrazioni per tutte le età. L’ingresso è incluso nel biglietto d’ingresso allo zoo, anche se si paga per le giostre che hanno un prezzo ragionevole.

Le Grotte di Castellana

Le Grotte di Castellana si sono rivelate più affollate di quello che avevamo previsto con una lunga coda da affrontare prima di riuscire ad entrare.

Queste grotte, vecchie di 90 milioni di anni, si sono comunque rivelate un’ ottima sorpresa da esplorare anche con i bambini che sono rimasti tutto il tempo affascinati dalle forme e dai colori mentre piano piano percorrevamo alcuni dei 3 chilometri di grotte. Abbiamo camminato a 60 metri in profondità, attraverso baldacchini di stalattiti che sono quelle formazioni a forma di ghiacciolo che pendono dal soffitto senza mai smettere di pensare in quale luogo incredibile ci stessimo trovando. Le Grotte di Castellana sono le più grandi grotte mai esplorate in Italia e presentano una “grotta bianca” unica nel suo genere.