visitare kennedy space center

In nostro viaggio alla scoperta del Sud degli Stati Uniti ha avuto come prima tappa la Florida e in questo stato abbiamo visitato due attrazioni molto diverse tra loro, ma entrambi molto interessanti e che ci hanno fatto sognare: il John F. Kennedy Space Center a Cape Canaveral dove siamo stai catapultati nella conquista dello spazio  e l’ Universal Orlando Resort a Orlando che con il Magico Mondo di Harry Potter ci ha portato in un mondo parallelo fatto di magia e divertimento.

John F. Kennedy Space Center

Il John F. Kennedy Space Center (KSC) è il sito di lancio statunitense che è stato utilizzato per ogni volo spaziale umano della NASA dal dicembre 1968. Noi lo abbiamo visitato facendo un’ escursione giornaliera da Orlando (dista solo 90 km.) ed è interessante non solo per chi è appassionato dello spazio, ma per tutti quelli che come me vogliono capire come diavolo hanno fatto gli astronauti ad arrivare fino alla luna! E poi ragazzi, siamo in America, ed anche questo centro è spettacolare come un parco divertimenti.

nasa
Murales della stazione ISS

Visitare il Kennedy Space Center: consigli pratici

Per la visita al Kennedy Space Center è meglio fare subito riferimento a sito web del “Visitor Complex”. Se già sapete la data di quando visiterete in Centro qui potete acquistare i biglietti on line (altrimenti potete acquistarli direttamente quando arrivate nella biglietteria o nei chioschi) e ci sono diverse opzioni in quanto oltre al biglietto base, nel Centro si possono fare diverse attività extra come ad esempio il pranzo con un astronauta. Noi abbiamo scelto il biglietto base che è stata comunque una bella spesa (adulti $ 57 e bambini da 3 a 11 anni $ 47), ma considerate che il complesso è molto grande e ci abbiamo trascorso l’ intera giornata.

cape canaveral space center
Chioschi all’ ingresso dove comprare il biglietto self service

Tanto per avere un’ idea della grandezza, la visita al Kennedy Space Center si divide in due parti: le attrazioni del Centro Visitatori (vicino al parcheggio) che includono tra l’ altro la mostra Early Space Exploration, il , uno spazio giochi per bambini, 2 spettacoli IMAX, l’ Astronaut Hall of Fame e Astronaut Memorial, la sezione per bambini Angry Birds, un paio di caffè, negozi di souvenir e molto altro ancora.

Kennedy Space Center, cape canaveral
Rocket Garden al Kennedy Space Center
kennedy space center
Astronaut Hall of Fame

Poi c’è il tour in autobus porta fuori dal Visitor Center per ammirare le famose rampe di lancio e fino al centro Apollo/Saturno V.

All’ arrivo e alla biglietteria viene consegnata una guida con gli orari delle attività e degli spettacoli che si svolgono durante il giorno, molto utile per poter organizzare al meglio la visita.

Se volete prepararvi bene e vedere solo le cose che vi interessano, nel sito web vengono forniti alcuni esempi di itinerari anche per chi viaggia con i bambini, ma vi posso assicurare che per quanto si cerchi di visitare ogni cosa, in una giornata non si riesce al vedere veramente tutto.

Visitare il Centro Spaziale Kennedy con i bambini

nasa
il Kennedy Space Center ha diverse attività interessanti da fare con i bambini, come questa camminata nello spazio
  • Il Kennedy Space Center è ben organizzato sia per informare e divertire gli adulti, sia per coinvolgere i bambini più piccoli. L’unica caratteristica che potrebbe essere negativa é che in alcuni casi bisogna seguire un percorso obbligatorio senza avere altre opzioni e assistere a dei filmati introduttivi in inglese che soprattutto per i bambini potrebbero risultare noiosi.
  • All’ ingresso e anche alla mostra Apollo è possibile prendere un passeggino se ne avete bisogno.
  • Al Rocket Garden ci sono dei giochi d’acqua che potrebbero essere rinfrescanti per i bambini nel caso capitiate in una giornata molto calda.

Tour in Bus del Kennedy Space Center

nasa
La lunga fila per il tour con i bus

Noi siamo arrivati al complesso poco dopo l’ apertura e ci hanno consigliato di fare subito il tour in autobus perché durante la giornata diventa sempre più affollato e bisogna poi fare una lunghissima fila per salire nel bus e abbiamo lasciato le attrazioni del Visitor Center per il ritorno.

Si sale in un autobus all’americana in compagnia di un autista che fa anche da guida che  tra una battuta e l’ altra (l’ abbiamo dedotto dalle risate degli altri passeggeri, anche se noi non abbiamo capito bene) durante il percorso parla anche degli edifici della NASA che si vedono dal finestrino. Scopriamo così che il Kennedy Space Center si trova dentro a un parco naturale, il Rifugio Faunistico Nazionale dell’isola di Merrit, e lungo il percorso riusciamo a vedere alcuni daini e addirittura degli alligatori!

Il bus passa davanti ad alcuni edifici tra cui il Vehicle Assembly Building (un enorme casermone bianco, probabilmente il più famoso) e i siti di lancio di diversi razzi per arrivare al Centro Apollo/Saturno V, dove si apprende di più sulla corsa tra americani e russi per la conquista dello spazio, la storia dei vari programmi spaziali della NASA dagli anni Sessanta e il primo passo sulla Luna.

cape canaveral
La rampa di lancio

Tra l’ altro le missioni spaziali partono sempre da Cape Canaveral e nel sito ufficiale sono scritte le date dei lanci per cui può capitare che se avete fortuna riuscite a vederne uno!

La visita inizia con un film introduttivo, la ricostruzione del centro di controllo di Apollo 8, prima di scoprire in una grande sala espositiva il razzo Saturno V che portava le capsule di Apollo, e infine il Teatro Lunare, che ricostruisce i primi passi dell’uomo sulla Luna.

kennedy space center
La ricostruzione del centro di controllo
nasa
Il razzo Saturno V
kennedy space center
Miniatura del razzo Saturno V
nasa
Una vera tuta di astronauta

E’ anche da questa base che si possono osservare eventuali decolli a razzo. Il tour bus impiega un totale di circa 2 ore (45 minuti in autobus e 1h15 per visitare il centro).

Kennedy Space Center: le attrazioni

All’ interno del Centro Spaziale ci sono diverse attrazioni e queste sono quelle che abbiamo visitato:

Rocket Garden

Questa in realtà è la prima cosa che si vede quando si arriva al Kennedy Space Center. Il “Rocket Garden” è un ampio spazio dove sono esposti i razzi dei programmi Mercury, Gemini e Apollo.

centro spaziale americano
Il Rocket Garden, il giardino dei razzi

Navetta spaziale Atlantis

Questa è l’attrazione più popolare del centro: si inizia guardando un breve filmato introduttivo sulla navetta Atlantis, che è in pensione dal 2011 e poi ci si sposta in un’altra area per finire di raccontare la storia dei 30 anni del programma Space Shuttle della NASA. A questo punto c’è il colpo di scena quando vengono aperte le porte che rivelano lo Space Shuttle Atlantis, appeso a mezz’aria con la stiva di carico aperta per la visione. Tutto intorno, ci sono più di 60 mostre interattive e simulatori ad alta tecnologia per saperne di più sulla storia del programma Space Shuttle della NASA. Due ore solo in questa mostra sono trascorse velocemente.

Da non perdere: la Shuttle Launch Experience, che permette di sperimentare il lancio virtuale della navetta spaziale Atlantis, attaccati come gli astronauti nella cabina di pilotaggio.

Viaggio su Marte

Prima di partire avevamo visto il film Sopravvissuto-The Martian per cui la visita di questa sezione che fa scoprire i progetti della NASA sul Pianeta Rosso ci ha molto appassionato.

Cinema IMAX

In questo cinema è possibile scegliere tra due film (o entrambi): “Journey To Space”, un riassunto della storia della NASA  e “A Beautiful Planet” (che è quello che abbiamo visto) con vedute della terra dalla ISS, la Stazione Spaziale Internazionale, dove era presente anche Samantha Cristoforetti.

Per maggiori informazioni, orari e biglietti, vai al sito www.kennedyspacecenter.com