san candido lienz

Durante le nostre vacanze in montagna, in Val Pusteria, Alto Adige, dopo diversi giorni in cui ci siamo dedicati a passeggiate a piedi, abbiamo deciso di trascorrere una giornata un pò diversa, spostandoci su due ruote.

La zona offre davvero tantissime possibilità per gli amanti del cicloturismo: quasi ogni valle ha una pista ciclabile, e sono tutte piste ampie, curate, ben segnalate e con paesaggi meravigliosi a fare da cornice.

Noi, avendo un piccolino di cinque anni e mezzo, eravamo alla ricerca di una pista ciclabile semplice e che avesse qualche bella tappa adatta a nostro figlio, perché diciamocelo: i bambini sono sicuramente amanti della natura, dei bei paesaggi e del movimento….ma per passare più di due ore in sella ci deve essere qualcosa di più per motivarli!

Dopo varie ricerche abbiamo trovato l’itinerario perfetto: la ciclabile San Candido-Lienz, che porta da un incantevole paesino dell’Alto Adige alla capitale del Tirolo austriaco.

dobbiaco-lienzPrima di raccontarvela, mi sento di dirvi, se possibile, di evitare le settimane centrali di agosto…purtroppo in questo periodo c’è un afflusso così grande di turisti in questa zona che ogni attività diventa più difficoltosa e soprattutto si perdono la pace e il silenzio che in genere caratterizzano l’atmosfera della montagna.

vacanze in bicicletta con bambiniCiclabile San Candido-Lienz

La pista ciclabile parte da San Candido, un meraviglioso borgo nel cuore delle dolomiti che merita sicuramente una breve visita prima di partire.

Nei pressi della stazione c’è un noleggio bici che offre diverse possibilità, tra cui, per le famiglie, bici doppie su cui davanti pedala il genitore e dietro il bimbo (la bici è divisa in una parte grande una più piccola).



Le biciclette vengono poi restituite a Lienz; il ritorno infatti, essendo una pista di circa 42 km quasi totalmente in discesa (pochi tratti in piano e qualche piccola salita), è previsto in treno. Per chi, come noi, ha la propria bicicletta, ogni ora da Lienz parte un treno con un apposito vagone che trasporta le bici.

Il tempo di percorrenza è di circa 3 ore, ma consiglio di dedicare alla gita tutta la giornata perché ci sono molte tappe che meritano una sosta.

Il paesaggio è incantevole, tra campagne, colline, monti e boschi, e soprattutto il fiume Drava, che vi accompagnerà per tutto il percorso.

Ultimo particolare: si tratta di una strada transfrontaliera, per cui è necessario essere muniti di documenti d’identità!


LEGGI ANCHE: Vacanze in bici con i bambini: 6 consigli per vivere un viaggio indimenticabile


Le tapper del percorso San Candido-Lienz

1. Il parco degli gnomi

La prima tappa interessante per i piccoli è il Wichtelpark, a Sillian, a circa 1/3 del percorso.

Si tratta di un parco giochi a tema “gnomi”, gratuito (eccetto il percorso avventura tra gli alberi), con giochi davvero divertenti, tra cui un enorme scivolo a tubo e un trenino. Qui ci sono anche dei bagni e un piccolo bar.

dobbiaco linz
Wichtelpark, il parco giochi degli gnomi

2. Fabbrica della Loacker

La seconda tappa, pochi minuti dopo la prima, è la fabbrica della Loacker!!!

Qui è possibile visitare il punto vendita e fare una sosta al bar (con un piccolo parco giochi), che offre sensazionali merende a base di waffles e crema Loacker.

Su prenotazione, tramite sito web, sono organizzati anche laboratori per i bimbi.

ciclabile san candido lienz
Fabbrica della Loacker lungo la pista ciclabile san candido lienz

3. Sosta con pic nic sulle rive del fiume Drava

Tra questa tappa e la prossima è consigliabile fermarsi per il pranzo, calcolando i tempi di percorrenza. Noi abbiamo optato per un picnic sulle rive della Drava; molto bello per un picnic anche il boschetto che si trova dopo la Loacker. Tra il bosco e la zona in cui sono accessibili le rive del fiume c’è un tratto di circa 20 minuti che costeggia l’autostrada poco adatto alle soste…meglio saperlo per dosare al meglio le proprie forze, e la fame!!!

Ci sono inoltre sul tragitto alcuni punti ristoro, sempre indicati sulla ciclabile.

dobbiaco-lienz
Sosta sulle rive del fiume Drava

4. Sosta al giardino Vitalpinum

Dopo pranzo, la successiva sosta che io consiglio assolutamente per gli amanti del relax è Vitalpinum, a circa 2/3 del percorso: vi anticipo che è necessario uscire dalla ciclabile e percorrere un tratto di strada, tornando indietro, sul marciapiede a fianco della superstrada….ma e’sicuro e ne vale davvero la pena, anche perché, se percorrete la strada in alta stagione, qui, complice la necessaria deviazione, che non attira i più, potrete fare una vera pausa di silenzio!

Vitalpinum è un giardino costruito da un’azienda produttrice di olii essenziali e cosmetici a base di erbe alpine; con soli 5 euro per gli adulti (bimbi fino ai 6 anni gratis, 7-14 anni 3 euro) offre la possibilità di un originale percorso kneipp, che permette di sperimentare sotto i propri piedi diversi elementi naturali, tra cui: castagne, lavanda, petali di fiori…mentre una teleferica in miniatura trasporta le vostre scarpe al termine del percorso!!

Ci sono poi altre speciali esperienze, come ad esempio la doccia di olii essenziali nebulizzati, oppure la fontana all’arnica, per defaticare in modo immediato i propri muscoli dopo la pedalata. Per chi è interessato c’è anche la possibilità di scoprire la storia della fabbrica e le modalità che utilizza per estrarre le essenze dalle erbe, e mentre i bimbi giocano con l’acqua o sullo scivolo, i genitori possono concedersi una sosta nell’area relax.

vacanze in bicicletta con bambinisan candido lienz

san candido lienz
Giardino Vitalpinum

5. Arrivo a Lienz, Austria

Rigenerati, si può riprendere il percorso fino a raggiungere la meta, Lienz. Il centro storico della città è molto carino, con casette di colori pastello, negozi e bar, per una sosta finale, prima del ritorno in treno.

Noi siamo arrivati a Lienz all’ora di cena, cosi’ ne abbiamo approfittato per sperimentare qualche piatto tipico tirolese!

pista ciclabile san candido lienz
Lienz in Austria, ultima tappa della pista ciclabile San Candido – Lienz

Credo che questo sia uno dei tanti percorsi possibili per una giornata in bici in famiglia, noi ne siamo rimasti entusiasti perché con poca fatica siamo riusciti a visitare tanti luoghi interessanti e a godere a pieno dei meravigliosi paesaggi di questa zona.