Se atterrate a Bristol, e vi dirigete verso la Cornovaglia, la prima regione che attraversate è il Somerset. Ed il viaggio non può che iniziare nel migliore dei modi se la vostra prima tappa è  Wells, la più piccola città inglese che ha una cattedrale. Un edificio imponente e magnifico, circondato da un bel prato verde. La facciata occidentale della cattedrale è superbamente ornata con 400 statue di santi, angeli e profeti. L’interno è incantevole e in ogni ora il Grande Orologio si anima con le figure di quattro cavalieri.

La cattedrale di Wells

 

Interno della cattedrale
intorno alla Cattedrale

Vicino alla cattedrale si trova Vicars Close, una stradina con molte casette con piccoli giardini, costruite oltre 500 anni fa, come alloggio per la comunità clericale. Dall’altro lato della cattedrale, un paesaggio bucolico dove cigni reali nuotano pigramente nel fossato sotto il Palazzo Vescovile. Un tempo si racconta che suonassero un campanello quando volevano essere nutriti, ma ora i bambini si divertono a fornire loro le briciole dei picnic che qui si usano fare nei prati intorno alla cattedrale.

Vicar Close
I cigni reali

Da qui proseguiamo per  Glastonbury un’antica città mercato ricca di leggende.

Ingresso dell’ Abbazia

Le rovine di Glastonbury che si vedono sono quelli dell’enorme complesso abbaziale che fu iniziato nel 13 ° secolo e chiuso da Enrico VIII non appena fu completato. L’abbazia si trova nel centro della città.

Resti dell’ Abbazia di Glastonbury

La leggenda dice che Glastonbury (a quel tempo circondato da paludi e laghi) sia stata l’isola di Avalon di Artù. Si pensa anche che Artù e Ginevra siano sepolti qui e la leggenda vuole  che Artù in realtà dorma solamente pronto a svegliarsi quando l’Inghilterra ha bisogno di lui.

Castello di Re artù riprodotto in un negozio di giocattoli

Il mito vive comunque in ogni angolo della strada dove nei negozi si vendono statue, riproduzioni  e figurine legate a questa leggenda.

 

Parco nazionale di Exemoor

Continuando verso sud-ovest si raggiunge il Parco Nazionale di Exemoor, un altopiano abbastanza spoglio ma con vedute spettacolari,  che si trova  nelle contee del Somerset e Devon. Una parte del suo fascino è la sua vicinanza al mare, ed è impossibiler non fermarsi con l’ auto per ammirare i panorami o per meravigliarsi davanti ai cavalli selvaggi che pascolano indisturbati così come le pecore che passeggiano sulla carreggiata.

Prima di arrivare la parco c’è la cittadina di Dunster, dove vale la pena fare una sosta. E’ un borgo medievale dominato dalle torri e dai  merli del Castello di Dunster costruito da un barone normanno, è che stato abitato dalla famiglia Luttrell fin dal 1376. Gran parte del castello fu ricostruito nel secolo scorso, ha una superba scalinata, sale, e sala da pranzo. In High Street potete osservare lo  Yarn Market o mercato della lana.

Castello di Dunster
Il mercato della lana

Il buco che che vedrete in questo edificio fu causato da un colpo di cannone durante la guerra civile del 1600. La chiesa risale al 1400 e in tutto il villaggio ci sono circa 200 edifici di interesse storico. Se avete voglia potete anche visitare il  museo delle bambole.

Su Mill Lane è possibile visitare  il Mulino ad acqua Dunster  del 18 ° secolo, che è stato restaurato nel 1979.