lago di carezza
In Alto Adige, tra pascoli verdi che diventano enormi parchi giochi e cime che toccano il cielo, la Val d’Ega – a 20 minuti dall’uscita di Bolzano Nord e nel cuore della catena Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO – è una scoperta da consigliare senza dubbio alle famiglie con bambini che vogliono assicurarsi una vacanza da ricordare per molto tempo.
Le camminate con i bambini alla volta di mete panoramiche e attraverso spettacolari siti naturali si rivelano un modo perfetto per entrare in contatto con prati e pascoli alpini, muovendosi a piccoli passi su brevi sentieri che si insinuano in radure fiabesche nel bosco
e sbucano sulle sponde del pittoresco Lago di Carezza.

La leggenda del Lago di Carezza

lago di carezza

La Val d’ Ega è la valle altoatesina con il Lago di Carezza, a pochi chilometri di distanza da Nova Levante.  Un lago è perfetto per i bambini perchè oltre a regalare loro la possibilità di vivere una giornata all’insegna della natura e dell’avventura, nasconde una storia legata alle leggende dello Dolomiti davvero fuori dal comune.

Si narra infatti che il lago fosse un tempo abitato da una ninfa di rara bellezza che con il suo canto incantava i passanti che salivano al Passo di Costalunga. Anche lo stregone di Masarè si innamorò della ninfa e la volle conquistare. La strega Lanwerda consigliò allora al mago di creare un travestimento da venditore di gioielli con cui realizzare un magnifico arcobaleno come segno d’amore.

L’arcobaleno che il mago realizzò era davvero bellissimo, peccato però che dimenticò di travestirsi facendo così fuggire per sempre la ninfa. Il mago, accecato dalla rabbia, decise di gettare nelle acque del lago tutti i gioielli e i pezzi dell’arcobaleno. Proprio per questo motivo oggi le acque del Lago di Carezza (Karersee) risplendono di un intenso colore smeraldo e a seconda dei riflessi della luce del sole creano un arcobaleno di colori davvero sorprendenti.

Le località della Val d’ Ega

In Val d’ Ega in estate è il verde, nelle sue molteplici tonalità, il colore che forse dona di più a Nova Levante e Carezza, avvolte da un’unica area naturale ai piedi di Catinaccio e Latemar.


LEGGI ANCHE: Vacanze in Trentino con bambini: le località e le valli più belle


Nova Ponente, Monte San Pietro, Obereggen e Ega si estendono anch’esse tra prati e boschi e, come osservatori incuriositi, invitano a sedersi per godere di una meravigliosa vista su Corno Bianco e Corno Nero, Catinaccio e Latemar.

Le famiglie trovano qui un enorme offerta di attività possibili, che può contare su sentieri ben segnati, un parco geologico – il Bletterbach – che consente di ripercorrere la storia delle Dolomiti, il Bosco Avventura che assicura il divertimento per i bambini, manifestazioni popolari e folcloristiche che si susseguono per tutta l’estate.

val d egaSentieri e passeggiate con i bambini

Se molte delle passeggiate proposte dalla Val d’Ega si rivelano alla portata di passeggino, i bambini più grandi possono dedicarsi ai diversi percorsi dedicati alle leggende oppure a quelli tematici del Latemarium, che – con pannelli informativi e stazioni avventura – sono progettati per soddisfare qualsiasi curiosità sul mondo della montagna.
val d ega
val d egaIl sentiero didattico Kirchsteig inaugurato a Nova Ponente è un’occasione per scoprire in modo giocoso i segreti di flora e fauna, comprendere l’agricoltura e immergersi nel mondo della silvicoltura. Il percorso ad anello si snoda lungo 9,7 km su un dislivello di 370 metri, promette di conquistare adulti e bambini con stazioni come l’isola dell’ascolto – per cogliere i sussurri
e i mormorii della natura – il cannocchiale, il gioco memory con gli animali selvatici e la ruota di un mulino.

Altri percorsi didattici sono quello del boschetto dei larici “Lärchenwaldele, quello delle Stelle con il suo razzo e quello dei Pianeti
In Val d’ Ega non ci sono però solo le escursioni. Le famiglie si troveranno di fronte a un universo di attività per dare una svolta al tempo libero nel segno del divertimento: bike park, piscine all’aperto, campi da minigolf e piste estive da slittino ma anche palestre di roccia per apprendere i rudimenti dell’arrampicata sono solo alcune delle possibilità in un ventaglio di iniziative che non si ferma ovviamente allo sport. E nemmeno alla terra.



I piccoli appassionati delle stelle resteranno infatti a bocca aperta davanti ai panorami galattici dell’Osservatorio Astronomico e del Planetario, mentre chi preferisce scenari da vecchia fattoria non potrà che lasciarsi conquistare dalle esperienze di vita quotidiana dei masi di montagna, luoghi in cui imparare a fare il pane o a nutrire gli animali.
val d ega
A questo proposito, non mancano le proposte di trekking con lama e alpaca o quelle di passeggiate sull’altopiano in groppa a cavalli e pony.

Cerca un hotel in Val d’ Ega



Booking.com