Giardini Castel Trauttmansdorff

L’ Alto Adige è una terra verde, dove la natura è di casa, dove i prati invitano a correre ed i boschi nascondono sorprendenti sentieri.

Ma se più del verde, amate i fiori, è assolutamente consigliata una visita ai Giardini di Castel Trauttmansdorff vicino Merano, dove oltre 80 ambienti botanici rappresentativi di tutto il pianeta si esibiscono in tutta la loro bellezza in un anfiteatro naturale di 12 ettari.

Al centro di questo enorme parco troneggia il Castello da cui i Giardini prendono il nome, che più volte alla fine del 1800 è stato dimora dell’Imperatrice Sissi, Elisabetta d’Austria.

I giardini di di Castel Trauttmansdorff, ovvero i Giardini di Sissi

Si chiamano anche i Giardini di Sissi, perché l’imperatrice Elisabetta d’Austria arrivò per la prima volta a Merano nel 1870 e vi trascorse tutto l’inverno contribuendo così a conferirle la fama di stazione climatica. Sissi amava la natura che le ricordava l’infanzia bavarese e la riportava alla spensieratezza di quei tempi.

Attorno al castello che ospita il Touriseum  (Museo provinciale del Turismo) si sviluppa un grande giardino, che è in realtà una raccolta di ambienti botanici, dove poter ammirare  piante di ogni parte del mondo, ma anche repliche di paesaggi altoatesini.

I vari ambienti sono  collegati da stradine comode anche per passeggini , oppure scalinate con comodi appigli.

All’ingresso è disponibile una piantina ed ogni pianta, albero o arbusto ha il suo cartello identificativo.

Cosa vedere con i bambini:

“Il Regno sotterraneo delle piante” che è un suggestivo percorso multimediale che spiega con giochi di luci e suoni cosa serve alle piante per viviere (acqua, terra, luce, sostanze nutritive)

  • il mosaico geologico calpestabile e da toccare, che espone in modo particolare  la diversità delle rocce che si possono trovare in zona
  • il ponte sospeso nel bosco
  • il giardino della strega
  • la voliera con pappagalli esotici.
  • è piacevole e caratteristica anche la passeggiata per arrivare al Binocolo di Matteo Thun che offre un panorama mozzafiato.

Informazioni pratiche

I giardini di Castel Trauttmansdorff sono aperti dal primo aprile fino a novembre e sono adatti per una gita con dei bambini.

Per completare il percorso dei giardini ci vogliono circa tre, quattro ore che, state sicuri, passeranno molto  piacevolmente, riscaldati dal sole che batte sulla collina anche in tardo autunno.

L’ingresso (a pagamento) consente l’accesso al castello Trauttmansdorff, castello dove soggiornava regolarmente la principessa Sissi, attraverso un percorso didattico divertente e istruttivo che racconta la storia passata e le tradizioni e il Touriseum (museo del turismo altoatesino).

Nei giardini trovate anche  un bistrò/ristorante con una splendida terrazza panoramica, e un simpatico negozio di souvenir.

Dal centro di Merano, se siete buoni camminatori, potete anche arrivarci a piedi in 40/45 minuti.

I Giardini di Castel Trauttmansdorff
Via San Valentino 51A | I-39012 Merano
Tel. +39 0473 255600
Sito: www.trauttmansdorff.it
info@trauttmansdorff.it

 

Dove dormire

Nella zona del meranese ci sono diversi hotel per famiglie con bambini

Familien-Wellness Residence Tyrol

Situato a Naturno e circondato dalle Dolomiti, il Familien-Wellness Residence Tyrol offre appartamenti con vista sulla piscina o sulle montagne circostanti e una serie di servizi gratuiti, quali un centro benessere, una piscina con scivolo di 50 metri riscaldata tutto l’anno, le biciclette a noleggio e la connessione WiFi.

Quellenhof Sport & Wellness Resort

Situato a 10 km da Merano, il Quellenhof Sport & Wellness Resort sorge circondato dalle Alpi Sarentine e offre un centro benessere di 10.000 m² e piscine sia coperte che all’aperto.

E non è finita qui…

Per rimanere sempre informato su dove andare con bambini, e le offerte dei Family hotel seguici anche su Facebook, su Instagram,  su Twitter e iscriviti alla nostra newsletter.

Family Hotel Alto Adige

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.