provenza francia
Provenza: Abbaye de Sénanque

Già da diverso tempo avevo segnato la Provenza come meta da prendere in considerazione durante la fioritura della lavanda. Ma poichè il periodo migliore per visitarla è tra Pentecoste e le vacanze estive abbiamo deciso di partire prima che il bambino andasse a scuola (uno dei limiti di quando si viaggia con i bambini).

E’ semplicemente meraviglioso andare in Provenza con un bambino. Il nostro piccolo anche se ha solo due anni ha comunque apprezzato e ammirato i colori e i profumi della vacanza.

Infiniti campi di lavanda viola sull’altopiano di Valensole, direttamente adiacenti a campi di girasole apparentemente senza fine, temperature gradevoli, cielo blu, cosa volere di più da una vacanza?

provenza lavanda
Provenza Altopiano Valnesole

Gola del Verdun e Lac de Bauduen

provenza gole di verdon
Gole di Verdon

Ci è piaciuta molto anche la gola del Verdun , dove è possibile anche affittare una barchetta a remi in una zona tranquilla del fiume e hanno anche il giubbotto di salvataggio giusto per i bambini. Il piccolo con il dondolio della barca si è anche addormentato. Ma gli è piaciuto comunque molto immergere le gambette nel Lac de Bauduen.

La Provenza è la meta ideale con il bambino: per noi che siamo della provincia di Milano è raggiungibile in auto, e se vi siete dimenticati qualcosa a casa si può reperire tutto in ogni supermercato.

Anche per i bambini più grandi questa regione offre molto : cavalcare un pony, percorrere qualche fiume con un pedalò o con una barca a remi, lunghe passeggiate e le piazze colorate sono esteticamente interessanti per i bambini. Soprattutto, ci sono molte farfalle e coccinelle nei campi di lavanda.


Guest Blogger

Questo post è stato scritto da un “Guest Blogger”.
Se vuoi raccontare anche tu un viaggio, o hai scoperto una meta interessante per le famiglie, oppure ti piace fare foto o clip dei tuoi viaggi vai alla nostra pagina COLLABORA CON NOI per maggiori dettagli.

Guest Post: pubblica su Quantomanca i tuoi diari di viaggio con i bambini


FotoCredit Comité Régional de Tourisme Provence-Alpes-Côte: ©P.Carrese – © C.Chillio