colli euganei cosa visitare

Siamo in Veneto, provincia di Padova. Un piccolo gruppo di colli dalle forme molto particolari si alza in mezzo alla pianura, frutto di eruzioni e antichi movimenti della crosta terrestre: sono i Colli Euganei, abitati dall’uomo sin dai tempi più antichi perché ricchi di una risorsa essenziale per la vita: l’acqua.

Colli Euganei, cosa vedere

Le sorgenti d’acqua e la fonte Regina

Tra i Colli Euganei si trovano numerosissime sorgenti d’acqua che nei secoli sono state sfruttate da diverse civiltà, dai veneti antichi ai romani, e tutt’oggi si possono visitare, passeggiando tra i boschi, magari fermandosi nelle aree di sosta attrezzate, percorrendo la strada che da Montegrotto Terme, passando per Torreglia (una tra le fonti più conosciute si trova proprio qui, ed è la fonte Regina), porta verso la città di Este.

colli euganei cosa visitareTra i boschi ci sono diversi sentieri, affiancati dai “calti”, i torrenti che originano dalle sorgenti; c’è anche un percorso ciclabile pianeggiante, adatto alle famiglie, che si estende per una lunghezza totale di circa 60 km, con la possibilità di noleggiare le biciclette sul posto.

colli euganei cosa visitare
Uno dei “calti”, i torrenti che originano dalle sorgenti
colli euganei itinerari
Fonte Regina, Torreglia
Proprio questo itinerario è stato il punto di partenza del nostro primo press tour, che ci ha permesso di conoscere la storia di questi luoghi e di godere di una vista mozzafiato sui vigneti, dirigendoci verso la città di Este.
colli euganei cosa vedere
Buso della Casara, sorgente perenne su cui è stata costruita la vasca delle lavandare
colli euganei cosa vedere
I vigneti dei Colli Euganei

La città di Este

Este è una città bellissima e piena di storia, l’atmosfera è suggestiva già quando la si intravede in lontananza, con le sue mura ed il Castello Carrarese.

cosa vedere a este
Este: mura ed il Castello Carrarese

In questa meravigliosa città, durante il nostro press tour, abbiamo visitato il Museo Nazionale Atestino, con una guida che ha adattato il percorso ai bambini trasformando le spiegazioni in storie e il percorso in una caccia al tesoro (che alla fine è stata divertente anche per noi adulti!).

Il Museo di Este, aperto ogni giorno dalle 8.30 alle 19.30 ed accessibile al costo di 5 euro a persona (gratis sotto i 18 anni e al costo di 2 euro dai 18 ai 25 anni), raccoglie tantissimi oggetti che ci parlano della storia di questo luogo.

colli euganei cosa visitareÈ stato magico visitare durante la mattinata i luoghi in cui sono stati trovati i reperti, i luoghi in cui si sono insediate le prime comunità delle popolazioni dei veneti antichi e dei romani, e successivamente ripercorrerne la storia dentro il museo, attraverso il racconto della guida, che ci ha mostrato la ricostruzione degli oggetti ritrovati.

Abbiamo visto le tubature in pietra che anticamente trasportavano l’acqua dalla fonte situata al Buso della Casara fino ad Este; le anfore in cui venivano trasportati a spalla acqua, vino, olio e garum; un’antica domus di 2000 anni con pavimento originale in mosaico e soffitto affrescato; una situla in metallo con meravigliose incisioni in rilievo; uno scheletro perfettamente conservato; diversi modelli di stilo che si utilizzavano per insegnare la scrittura ai bambini.

In tutto questo percorso, i bambini hanno contato le tessere dei mosaici, cercato quanti tipi di animali conosciuti erano incisi sulla situla, scritto i loro nomi sulla riproduzione di uno stilo e infine hanno ricevuto in regalo una bottiglia di plastica piena di tesori che richiamavano tutte le tappe del percorso fatto insieme al museo.

cosa vedere a esteContattando direttamente il museo è possibile organizzare visite guidate con percorsi di esplorazione pensati per coinvolgere i bambini, simili a quello che abbiamo sperimentato noi.

Al termine di questa bellissima esperienza la guida, un’archeologa che lavora sul campo da più di 30 anni, ci ha salutati con una frase che ha lasciato il segno:

l’archeologia è una specie di magia, perché ci permette di conoscere la storia di coloro che hanno abitato il nostro territorio prima di noi, tutto ciò che hanno fatto, pensato, creato, inventato, tutto ciò che alla fine fa parte della nostra identità, ci svela le nostre radici più profonde, ci rende gli uomini che siamo ora

Se anche voi avete voglia di scoprire insieme ai vostri figli un po’ della sorprendente storia di questi antichi insediamenti umani, esplorate il sito www.collieuganei.it, in cui si trovano tante proposte e iniziative che possono soddisfare la vostra curiosità e voglia di avventura!!!

Guide sui Colli Euganei