Maschere italiane carnevale: colombina

L’unica maschera tradizionale femminile del carnevale ad imporsi in mezzo a tanti personaggi maschili è Colombina, briosa e furba servetta.

Che maschera è Colombina

Colombina è una serva vivace, graziosa, bugiarda che parla in dialetto veneziano. E’ molto affezionata alla sua signora, altrettanto giovane e graziosa, Rosaura, e pur di renderla felice è disposta a combinare imbrogli su imbrogli. Suo malgrado subisce spesso le attenzioni di Pantalone, il padre di Rosaura, e va poco d’accordo con altri padroni vecchi e brontoloni che schiaffeggia senza misericordia se osano importunarla mancandole di rispetto.

Viene considerata la fidanzata di Arlecchino tanto che a volte anche lei stessa viene chiamata Arlecchina, assumendone anche il costume tipico colorato.

Come viene raffigurata

Abitualmente Colombina non porta la maschera e indossa un abito bianco completato da un grembiule verde e in testa una crestina.

Poesia: Colombina

Vestito bianco
ho di bucato
verde il grembiule
come un prato.
Dalla cuffietta
di tutti i colori
i riccioli
scappano fuori.