cosa vedere in inghilterra con bambini

Se ci seguite sapete già che amiamo molto la Gran Bretagna, le sue città e i suoi paesaggi e l’ abbiamo già visitata molte volte. Non ci stanchiamo mai di andare alla ricerca del suo passato, di perderci nelle sue campagne, di scoprire nuovi paesini. Questa volta il pretesto per partire è nato dal fatto che non eravamo mai stati a visitare il Vallo di Adriano, la fortificazione costruita dai Romani nel 122 per separare i “Romani dai Barbari”.

Intorno a questa attrazione abbiamo costruito un itinerario di 10 giorni che ci ha fatto percorre in auto più di 1.000 km partendo da Birmingham per finire poi in Scozia.

tour inghilterraCosa visitare in Inghilterra: Birmingham

La scelta di partire da Birmingham in realtà è stata dettata dal consorte, appassionato di moto. Qui si trova infatti il National Motorcycle Museum, dove sono esposte centinaia di motociclette prodotte.



Sinceramente Birmingham non mi è piaciuta molto. L’ ho trovata una città abbastanza sporca e anonima. Si può visitare bene in un giorno o due al massimo se si vuole anche andare in qualche museo. Noi abbiamo visitato il Birmingham Museum & Art Gallery (gratuito). L’ edifico dove è ospitato il museo è già di per se molto bello. All’ interno  ci sono oltre 40 gallerie dove si ripercorre la storia di Birmingham, oltre a mostre permanenti che includono la più grande collezione pubblica di dipinti preraffaelliti del mondo e la storia dello Stafford Hoard, il più grande tesoro di oro anglosassone mai trovato.

tour inghilterra
Una delle sale del Birmingham Museum & Art Gallery

Birmingham è attraversata da diversi canali e, a mio avviso, la zona più bella è lo Sherborne Wharf dove si trovano moltissimi ristoranti e dove si può prendere un’imbarcazione per fare il giro dei canali.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Quantomanca (@quantomanca) in data:

Cosa vedere in Inghilterra: Sherwood Forest

La seconda tappa del nostro itinerario è York, ma prima di arrivare, facendo una piccola deviazione dalla M1 ci fermiamo alla Foresta di Sherwood situata ai margini del piccolo paese di Edwinstowe.

Impossibile non lasciarsi affascinare dal più famoso personaggio associato a questo luogo:  Robin Hood che ci ha regalato la bellissima storia del ladro che rubava ai ricchi per dare ai poveri.

Storia vera, leggenda? Le prime notizie di Robin Hood risalgono al 13 ° secolo, e dal 16 ° secolo era già ben consolidata. Ma alla fine a chi importa sapere se questo personaggio sia realmente esistito o no quando basta trovarsi di fronte alla Major Oak, una grande e antica quercia per risvegliare tutte le narrazioni che abbiamo letto o che abbiamo visto al cinema.

vacanze in inghilterraSenza fatica ci addentriamo nella Foresta di Sherwood (che a dire la verità è molto piccola) e dopo circa 500 m. ci ritroviamo di fronte alla quercia Major Oak che si racconta sia stata il nascondiglio di Robin Hood e dei suoi compari. Questo enorme albero ha un tronco che misura più di 10 metri e si stima che abbia tra gli 800 e i 1000 anni. Il tronco è cavo, con una cavità abbastanza grande che oggi si dice possa contenere 34 bambini in età scolare.

inghilterra cosa vedere, major oak sherwood forest
Major Oak, la grande quercia di Sherwood Forest

Cosa visitare in Inghilterra: York

York è una città della quale ci siamo innamorati subito.
Turistica? Si molto! Ciononostante ha conservato quell’atmosfera tranquilla di un paese dove ci si lascia affascinare dalle chiese, dalle case a graticcio dai piccoli negozi di oggettistica e di dolciumi.

viaggio in inghilterra
Una delle vie di York
inghilterra cosa vedere
Case a graticcio a York
inghilterra cosa vedere
Uno dei deliziosi negozi di dolciumi di York

Ci sono tanti motivi per visitare questa città, dal Museo del Castello dove è riprodotta una strada vittoriana così realistica che sembra di entrare direttamente in un film di Harry Potter, allo Jorvik Viking Center dove si viene catapultati a più di 1000 anni fa quando i vichinghi conquistarono la città (esperienza spettacolare).
Spettacolare e grandioso è lo York Minster con le mille vetrate colorate, le torri che sembrano merletti e le tombe con statue colorate e the Shambles, la via più bella di tutta l’Inghilterra con le case sporgenti dove si racconta che se qualcuno si sporge dalla finestra può dare la mano al dirimpettaio.


LEGGI ANCHE: Cosa vedere a York in 48 ore


Cosa vedere in Inghilterra: Howard Castle

cosa visitare in inghilterra
Vista dell’ Howard Castle
cosa vedere in inghilterra con bambini
La fontana davanti al castello

Il castello di Howard si trova a circa 20 miglia a Nord di York. È una tenuta immensa con prati verdissimi, alcuni laghetti, fontane e un giardino murato dove fioriscono rose di tutti i tipi ed altri splendidi fiori. Il costo dell’ingresso non economico. Il biglietto per gli adulti costa 19,50 £. Noi ci siamo venuti perché era compreso nello YorK Pass.Sorprendente vedere che in un’ala del palazzo ci sono moltissime stato di fattura romana. Come molti nobili, anche il proprietario di questo palazzo nel 18° secolo aveva fatto un lungo viaggio in Italia e si era appassionato alla nostra cultura.

Cosa visitare in Inghilterra: Helmsley

Tappa a Helmsley, un paese che sembra uscito direttamente da un libro per bambini: case in mattoni, fiori alle finestre, piccoli negozi. Una delle maggiori attrazioni è il castello di Helmsley, che si trova proprio nel paese. La costruzione del castello iniziò intorno al 1120, anche se la maggior parte delle strutture rimaste oggi sono più medievali.

cosa visitare in inghilterra
Una delle vie da cartolina di Helmsley
cosa visitare in inghilterra
Alcune abitazioni molto caratteristiche di Helmsley

Cosa visitare in Inghilterra: Rievaulx Abbey

A pochi chilometri da Helmsey si trovano gli spettacolari resti dell’abbazia di Rievaulx fondata nel 1132, dall’ordine cistercense dei monaci. Diventò un’abbazia importante e di grande ricchezza, poiché i monaci vendevano lana dalle pecore ai mercanti di tutta Europa. Durante il suo periodo di massima prosperità l’ abbazia ospitava 140 monaci e circa 500 fratelli laici.

L’abbazia di Rievaulx venne poi chiusa durante il periodo della soppressione dei monasteri nel 1538 e quello che si vede oggi è quello che è rimasto di questo imponente edificio.

itinerario inghilterra
I resti dell’ abbazia di Rievaulx

Cosa vedere in Inghilterra: Whitby

Whitby nel North Yorkshire Coast è una cittadina da cartolina con le casette con il tetto rosso, le strette vite serpeggianti con deliziosi negozietti, il porto con le barche sempre in movimento. Sopra la città, su un’altura troneggia l’abbazia. Per raggiungerla si salgono 199 scalini e anche se sembrano molti, vale la pena salirli perchè da qui si ha una vista panoramica mozzafiato.

viaggio in inghilterra
Whitby, sulla costa inglese

Da vedere è anche il Captain Cook Memorial Museum, situato in una casa del XVII secolo dove il giovane James Cook ha iniziato la sua carriera come apprendista.

Una curiosità. Qui nacque il romanzo del Conte Dracula 🧛‍♂️. La visita di Bram Stoker alla città portuale di Whitby, sulla costa dello Yorkshire, nel 1890, gli fornì luoghi suggestivi per un romanzo gotico – e un nome per il suo famoso vampiro.

Cosa vedere in Inghilterra: Hadrian’s Wall

Finalmente la tappa sulla quale è stato costruito tutto il viaggio: il Vallo di Adriano.

Quasi duemila anni fa, l’imperatore Adriano visitò la Gran Bretagna e prese una decisione: costruire un muro che si estendeva da costa a costa, per separare il suo impero dalle terre non conquistate del nord. E mica i barbari potevano venire sempre a fare incursione nelle terre conquistate dai romani!!

Iniziò così la costruzione di un muro con torri di avvistamento, fortezze, castelli che andava dalla costa est a quella ovest. La costruzione del muro durò sei anni e rimase lì a dividere l’ Inghilterra fino a quando i Romani lasciarono la Gran Bretagna trecento anni dopo.

Oggi di quel muro sono rimasti solo dei resti perchè nei secoli con quelle pietre è stato costruito di tutto, dalle chiese e monasteri alle strade.

viaggio in inghilterra
Tratto della Vallo di Adriano

La nostra tappa è stata Housestead, che un tempo era un forte permanente per le truppe costruita un paio d’anni dopo la realizzazione del muro e occupato fino a poco dopo il 400 DC, la fine del periodo romano in Gran Bretagna.

vacanze in inghilterra
Resti del forte di Housestead, questo era il magazzino per il cibo

Ora che qui il tempo non è come a Roma si sente subito dal vento che soffia senza tregua e che scompiglia i capelli, e la visita al forte fa vagamente immaginare come deve essere stata la vita per i romani qui al nord dell’Inghilterra.

Curiosità: non per tutti era freddo. mentre i legionari gelavano, la famiglia del comandante non doveva preoccuparsi dei piedi freddi. I romani abituati alle terme realizzarono anche qui un riscaldamento per i pavimenti del soggiorno e della sala da pranzo di quelli che allora erano “i pezzi grossi”

Dal forte, abbiamo deciso di fare una passeggiata fino a Sycamore Gap perché era un posto che volevo visitare essendo questa località famosa per la scena del film “Robin Hood: il principe dei ladri”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Quantomanca (@quantomanca) in data:

Sebbene Google map dicesse che ci volevano appena 42 minuti, noi ci abbiamo messo più di un’ ora a percorrere per arrivare. La strada che si prende costeggia il muro romano e sebbene per la maggior parte sia facile da percorrere in alcuni tratti e un pò impervia con salite e discese, soprattutto quando si arriva al Sycamore Gap. Se poi ci si aggiunge il vento che sembrava volesse farci volare via, capirete che il tempo di percorrenza è molto soggettivo.

Cosa vedere in Inghilterra con bambini: Alnwick Castle

Anche se non avete sentito mai il nome di questo castello, se siete dei fan di Harry Potter la foto qui sotto potrebbe ricordarvi qualcosa. Guardate bene e prima di continuare a leggere e immaginatevi a cavallo di una scopa.

itinerario inghilterraAvete indovinato? L’ Alnwick Castle è Hogwarts e questo castello lo si vede nei primi due film di Harry Potter. E’ anche uno dei più grandi castelli abitati dell’ Inghilterra, che ospita la famiglia del Duca del Northumberland, i Percys, da oltre 700 anni.

Vicino al castello si trovano anche dei bellissimi giardini, una casa sull’ albero con ponte sospeso e una serie di attività da fare sul posto.

Edimburgo

Il nostro viaggio termina ad Edimburgo, dove rimaniamo 3 giorni e da dove riprendiamo l’aereo per l’ Italia.

Edimburgo

Da bravi turisti vediamo tutte le attrazioni della città (a breve l’ articolo), e ci immergiamo nella cultura scozzese visitando la Scottish Game Fairuna fiera che si tiene ogni anno nella tenuta dello Scone Palace vicino Perth. Oltre a varie bancarelle che vendono giacche in tweed, fucili (???), accessori da caccia, cibo, attrezzature per la campagna, ecc.., ci sono anche diverse attività interessanti da vedere come bande di cornamuse, dimostrazioni culinarie, falconeria, competizioni di pony, show con pecore.

Show con pecore alla Scottish Game Fair

Questa fiera ci ha offerto un modo diverso e inaspettato per avvicinarsi alle tradizioni della Scozia e per farci sentire per un giorno non turisti, ma gente del luogo.

Consigli per un viaggio in Gran Bretagna in auto

Bisogna abituarsi alla guida a sinistra, ma in realtà il cambio è relativamente facile. All’inizio si entrerà in auto dalla portiera sbagliata sul lato passeggero, se si vuole mettere la freccia si aziona il tergicristallo, ma sono tutte cose alle quali ci si abitua in fretta.

Per quel che riguarda la guida, all’incrocio la precedenza è quasi sempre contrassegnata, ma nella rotatoria ha il diritto di precedenza chi viene dalla destra.

La massima velocità nei paesi è 30 miglia (48 km / h), sulle strade statali 60 miglia (97 km / h), sulle autostrade 70 miglia (113 km / h).

Le doppie linee gialle sul ciglio della strada significano un divieto assoluto di fermata, una sola linea gialla un divieto ristretto di fermata (bisogna seguire le indicazioni!).

Lungo le autostrade si trovano molte aree di servizio, tutte molte grandi dove ci sono anche diversi fast food e caffè.

Il prezzo della benzina è caro come qui in Italia.

Le cinture sono obbligatorie anche nel sedile posteriore.

Se cercate altre informazioni generali sull’ Inghilterra, le trovate qui.