cardiff cosa vedere

Se non avete ancora pensato di visitare Cardiff, dovreste iniziare a pianificare il vostro prossimo viaggio nella capitale più giovane d’Europa. Cardiff è una città magnifica, con tante cose da fare e da vedere per tutti, ideale per un week end nel Galles o come parte di un viaggio on the road in questa nazione del Regno Unito.

Cardiff, o Caerdydd in gallese, situata sulla costa meridionale del Galles e vicino all’estuario del Severn, è la capitale di questa nazione e la decima città più grande del Regno Unito. I gallesi sono molto patriottici e orgogliosi della loro capitale e la città è ancora saldamente legata alle sue radici gallesi. Basta passeggiare per le sue strade per scoprire che molti cartelli sono scritti sia in inglese che in gallese.

cardiff cosa vedereCardiff cosa vedere

Il centro, il Castello e i musei

Il centro è il fulcro principale della città ed essendo abbastanza compatto il modo migliore per visitarlo é a piedi.

La principale attrazione e punto di riferimento della città è il suo castello, che si trova alla fine della High street.

Il Castello di Cardiff é una costruzione maestosa che risale al medioevo e fu realizzato dai Normanni nell’XI secolo sui resti di un forte che risaliva invece all’epoca romana. Cioè che si può visitare ora é un insieme di edifici di varie epoche. che si può visitare da soli o seguendo un tour.
Non appena si varca il cancello di ingresso si trova lo spettacolo inaspettato dell´ampio prato.

cardiffAll’interno del perimetro principale del castello, su un colle artificiale, é costruita una seconda fortificazione: si tratta della torre normanna, originariamente una costruzione in legno poi fortificata in epoca medievale.

cardiffLa torre è aperta al pubblico e dopo aver salito diversi scalini in pietra una volta arrivati in cima si viene ripagati dalla bella vista sulla città.

visitare cardiff

cardiff gallesLa parte più interessante é comunque il castello vero e proprio costruito per il 3 ° marchese di Bute nella seconda metà del 1800 che, a quel tempo, era probabilmente l’uomo più ricco del mondo e che aveva un gusto abbastanza stravagante. Questa stravaganza si può vedere una volta che si entra all’interno soprattutto negli gli appartamenti, una serie di camere gotiche vittoriane e nel soffitto della Sala Araba del Castello.

cardiff gallesDa qui ci si dirige ai tunnel utilizzati durante la seconda guerra mondiale come rifugi antiaerei. Passeggiando lungo i tunnel si possono vedere i telai metallici dei letti a castello, una cucina di guerra e una serie di inquietanti manifesti di guerra

Riemergendo dal ventre del castello, vale la pena seguirne il perimetro e fermarsi ad ammirare la torre dell’orologio, costruita nello stile detto ‘Gothic revival’.

cardiffDa qui si raggiunge il Bute Park, un´area verde splendida durante tutto l’anno piena di fauna selvatica e piante interessanti, un bel posto per passeggiare nella natura. Mentre siete lì e volete fare qualcosa di tipicamente inglese fermarvi a prendere il tè nelle sale da tè Pettigrew per un’esperienza vintage.

Se la storia è la vostra passione, potete dedicare una visita al Museo Nazionale di Cardiff , che tra l´altro é gratuito, situato accanto al Cathays Park. Il Museo Nazionale ospita una vasta collezione di arte contemporanea e storia naturale. I bambini saranno entusiasti nello scoprire i mammut e gli scheletri di dinosauri che una volta vagavano per il Galles (anche se, due milioni di anni fa).

Shopping Arcade

Dopo aver dedicato del tempo alla cultura é ora di esplorare la strada principale e le strade secondarie più piccole caratterizzate dai portici. Sono strade coperte da soffitti spesso in vetro come se fossero dei centri commerciali ante-litteram. Vennero costruite per lo shopping delle classi alte della città. La prima fu la Royal Arcade, aperta nel 1858a cui ne seguirono altre e la più recente è la Dominions Arcade, inaugurata nel 1921.

cardiffQui si trovano molti negozi indipendenti e stravaganti, ma anche di design e molti caffè. A Cardiff si cerca di preservare la caratteristica atmosfera di questi portici vietando l´apertura dei negozi delle grandi catene di abbigliamento che invece si trovano nella strada parallela a quella principale, una zona pedonale molto vivace e affollata con artisti di strada e che merita una visita soprattutto durante i pasti (Cardiff ha un’ampia scelta di ristoranti e caffè).


LEGGI ANCHE: Girovagando con la famiglia nel Galles tra musei, miniere e basse maree


Mercato di Cardiff

Situato nel cuore della città, il Cardiff Market è un piccolo mercato interno vittoriano che vende di tutto, dal cibo, ai vestiti, ai souvenir allo street food. Ci sono anche alcuni caffè e un orologio appeso proprio nel centro che risale al 1910.

La baia e il lungomare

Dopo aver visitato il centro di Cardiff e il suo castello, l´altra zona che vale la pena di vedere é la baia. Si raggiunge dal centro della città in soli 10 minuti in autobus o una buona mezz’ora´ora a piedi.

cardiffQui si trovano moderni edifici come il Millenium Centre. Se il Castello é uno dei simboli della Cardiff antica, il Millenium Centre é uno dei punti di riferimento più recenti della città da vedere! Un centro culturale e artistico che ospita spettacoli di danza, balletto, teatro, commedia e musica.

millenium centre cardiffVicino al Millennium Centre si trova un altro strano edificio che é il Welsh Parliament Building o Y Senedd.

Concludete la vostra visita alla baia con una visita all’edificio simbolo, il Norwegian Church Arts Centre. Questa é la chiesa più antica superstite fondata dalla missione dei marinai norvegesi, oggi trasformata in centro artistico. La sua terrazza di legno è il luogo perfetto per dove mangiare qualcosa in stile norvegese mentre si ammira la vista sulla baia. Visitate anche la ‘Dahl Gallery’, dedicata allo scrittore per bambini Roald Dahl, nato a Cardiff e battezzato in questa chiesa.

Se avete tempo, il St Fagan’s Open Air Museum of Welsh Life è un’interessante giornata all’aria aperta che vanta edifici originali di epoche storiche, gallerie, centri espositivi e 100 acri di parco.

Per maggiori informazioni vedi il sito del turismo www.visitcardiff.com